Leggi tutti i contenuti

Per tutti gli appassionati di basket, ma soprattutto coloro che cercano di capire cosa sia veramente questo sport e cosa si celi dietro, non potrà di certo mancare sugli scaffali della loro libreria “Più di un gioco”. Un libro è scritto e raccontato in prima persona dall’allenatore più titolato di sempre in NBA: Phil Jackson.

“Più di un gioco”, un viaggio verso le verità nascoste

Jackson, come già accennato prima, attraverso tale scritto e documentario (se possiamo così definirlo) si racconta, partendo così per un viaggio verso le verità più nascoste di una partita di basket. Si passa a leggere varie forme di gioco, alle partite di strada, ai playground di New York, fino ad arrivare ai momenti più salienti della storia del basket, tra cui vediamo citare anche Michael Jordan, mito indiscusso del basket.

L’autore interpreta infatti il basket come una sorte di viaggio verso la saggezza, e il suo intento principale sarà proprio quello di trasmetterlo al lettore. Jackson infatti insegna un approccio, una tecnica molto usata nelle gare, il famoso “triangolo” (la modalità di gioco che lo ha reso famoso), che venne inventato dal leggendario Tex Winter. Ma il libro non solo sembra essere un chiarimento e un apprendimento verso tale tecnica, ormai molto conosciuta, ma è anche ricco di opinioni e confronti sulle regole di gioco utilizzate dalla NBA.

Respira e gioca a basket

Questo libro è una riscoperta, nient’altro che un viaggio che ripercorre passo dopo passo la strada fatta dall’autore, portandolo così alla scoperta del Sacro Graal.

“ll basket è un gioco di azione che si svolge istante dopo istante, ed il giocatore deve sempre ricondurre se stesso all’istante presente: così come un respiro porta al respiro successivo, un passaggio a quello che ne segue, e così via.

Abbiamo detto che nel basket si tratta di giocare una singola azione: dopo si giocherà quella successiva. I giocatori imparano a essere autonomi quando diventano capaci di entrare nell’istante, nel qui e ora, e riescono a perdersi in esso. Stanno semplicemente respirando e giocando a basket, e tutto viene naturale come dovrebbe essere: non c’è conflitto con se stessi né con i compagni e la porta del gioco è ora spalancata davanti a loro”

Queste sono le parole che vengono pronunciate da Phil Jackson, nominato anche coach Zen, colui che è in grado di ribaltare l’esito di ogni partita.

Articolo precedenteLiterally Balling: quando l’arte e il basket si incontrano
Articolo successivoEuropeo, Italia-Lettonia 68-90 (Miaschi 18). Domani Ottavo di finale con una tra Francia e Russia
Web editor e copywriter freelance

2 Commenti

  1. […] Phil Jackson approda alla scrittura dopo undici titoli vinti nella NBA, dopo le sue imprese da cestista prima e allenatore poi. Per raccontare cosa? Aneddoti, storie ma anche una filosofia di vita che va oltre lo sport. Con il suo carattere introverso, il suo essere carismatico, Phil ha deciso di raccontarsi ma anche di svelare cosa c’è dietro la sua forte motivazione e le sue vittorie. […]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here