Home » Traveling » Il campo da basket più antico del mondo è a Parigi

Il campo da basket più antico del mondo è a Parigi

196
0
Il campo da basket più antico al mondo

La pallacanestro fu inventata nel 1891 negli Stati Uniti, ma la più antica palestra dedicata alla palla arancione si trova a Parigi, nel quartiere di St. Denis.

Per oltre un secolo, è stato uno dei segreti meglio custoditi nella storia del basket. La sede parigina della Young Men’s Christian Union (UCJG, YMCA nella sua versione originale) ospita un campo sportivo unico al mondo. Solo i membri dell’Associazione Cristiana Protestante fondata nel 1844 avevano il privilegio di poter utilizzare questa palestra, situata nel quartiere di St. Denis. Successivamente, nel settembre del 2014, il direttore dell’UCJG Sylvie Wolff, ha deciso di aprire le porte al pubblico di questo sito eccezionale in occasione delle Giornate Europee del Patrimonio.

Il basket è nato in una YMCA

Dalla strada, non si può immaginare che un tale tesoro sia all’interno di questo edificio. La prima volta, il mio collega era scettico e si chiese se le persone sarebbero venute ad ammirarlo” ricorda Sylvie Manac’h.  Ma il passaparola funziona sempre e ogni anno, a settembre, gli appassionati della palla a spicchi, incuriositi, si riuniscono davanti alla facciata di questo edificio per calpestare un pavimento mitico, costruito nel 1893 solamente due anni dopo che il canadese James Naismith ebbe inventato il basket nella YMCA (Young Men’s Christian Association) di Springfield, nel Massachusetts.

La storia del campo da basket più antico al mondo

Nei primi anni del 1890, il miliardario americano James Stokes e i banchieri francesi cofinanziarono la costruzione dell’edificio della UCJG a Parigi. Il sito è stato affidato all’architetto francese Emile Bénard. Quest’ultimo ha realizzato un gigantesco edificio in stile Eiffel con una superficie totale di 4500 metri quadrati. All’interno, oltre a laboratori culturali, un teatro e gruppi di preghiera, venne dato un grande spazio agli sport. Una piscina che ha funzionato fino alla metà del XX secolo, una pista da bowling e una palestra multi-attività dove si praticavano scherma, ginnastica, pugilato e pallacanestro.

Una ristrutturazione necessaria

124 anni dopo, una targa commemorativa ricorda che nel 1893, la sala ospitò la prima partita di pallacanestro giocata da uomini (l’UCJG divenne mista solo nel 1956) sul suolo europeo. In effetti, questo pavimento antico, che è passato attraverso i secoli, è stato preservato al suo stato originale. Solo i canestri sono stati sostituiti a metà degli anni ’90. Tutto il resto è originale: listelli, tralicci, ringhiere, e qualche metro più in alto, c’è una sorta di balconata che circonda il campo.

Questo luogo intriso di storia porta però le cicatrici del tempo, a cominciare dal pavimento, pesantemente danneggiato e quasi inutilizzabile dai giocatori di pallacanestro a rischio di una bella distorsione del malleolo. Consapevole della necessità di intraprendere un grande lavoro di ristrutturazione, Sylvie Manac’h si augura che le Giornate del patrimonio fungano da cassa di risonanza. “Gli EHD sono un modo per far conoscere l’edificio e educare gli individui sulla sua storia. È uno dei potenziali motori per il futuro progetto di ristrutturazione“. Costo stimato dell’intervento? Circa 80mila euro. L’obiettivo è quello di riportare questo straordinario edificio al suo antico splendore.

Solo che l’YMCA è un’organizzazione privata e non se lo può permettere. L’associazione, infatti, non riceve alcuna sovvenzione e vive dei proventi generati dal centro, da un lato, dedicato alle attività sportive (krav-maga, yoga, danza, hip-hop …) e culturali (teatro, disegno …). Dall’altro si trova un ostello che ospita 46 giovani studenti stranieri durante tutto l’anno. Molto ambita per il suo prestigio unico, la palestra è occasionalmente affittata dalle troupe cinematografiche, purché il film sia “in linea con l’immagine della struttura“.

In questo campo di basket più antico al mondo non ci sono tabelloni futuristici, altoparlanti o tecnologie all’avanguardia. Niente di tutto ciò. Nonostante questo, il campo viene comunque usato dagli iscritti che, con tutte le accortezze del caso, continuano ad allenarsi in questo storico campo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here