Nel mondo del basket, Shaquille O’Neal è uno dei personaggi più rispettati, non solo per la sua carriera NBA di successo, ma anche per essere un personaggio carismatico che ha conquistato il cuore di molti fan.

Shaquille O’Neal: curiosità

Durante i suoi 19 anni di carriera in NBA ha giocato in sei squadre, conquistando quattro titoli, tre con i Los Angeles Lakers e il più recente, nel 2006, con i Miami Heat. In occasione del suo 46esimo compleanno vi sveliamo alcune curiosità sul suo conto. Tutto il resto è storia.

Partendo dall’origine del suo nome, Shaquille Rashaun O’Neal era quello che sua madre aveva deciso di dargli in quanto voleva che avesse un significato speciale. Shaquille è un nome islamico che significa “piccolo”, mentre Rashaun significa “guerriero”. Ha detto: “Sei il mio piccolo guerriero. Ho lottato con te. Ho lottato per te”.  Ma vediamo alcune cose che forse non sapevate su Shaq.

  1. E’ alto 2,16 metri e pesava 147 chilogrammi prima di ritirarsi come giocatore di basket.
  2. Meglio conosciuto come “Shaq”, ha fatto il logo di Superman come proprio e lo ha tatuato sul braccio sinistro.
  3. Durante la sua carriera, ha preso il numero 32 (Orlando, Miami e Phoenix), 34 nei Lakers, 33 a Cleveland e 36 a Boston.
  4. Nel 2010 grazie ad un layup nella partita contro i Toronto Raptors, Shaq ha raggiunto 28.000 punti segnati nella NBA. Nella storia della lega rappresenta il quinto giocatore ad aver raggiunto questo record.
  5. Nel suo periodo di maggior successo, ha iniziato una carriera come cantante hip-hop (ha pubblicato sei album) e ha recitato in film come Kazaam , Un weekend da bamboccioni 2, Basta Vincere, Scary Movie 4 e Blue Chips .
  6. Ha praticato arti marziali e kick-boxing.
  7. È un fan delle forze di sicurezza e del corpo. Ha frequentato corsi e ha collaborato con la polizia di Miami.
  8. Il padre biologico di O’Neal era in prigione per traffico di droga e poi ha abbandonato la famiglia. Il giovane Shaquille fu cresciuto dal suo patrigno. Quando raggiunse la fama, il padre biologico volle riprendere la relazione, ma O’Neal lo respinse, assicurando che il suo unico padre fosse il suo patrigno.
  9. Il suo punto debole erano i tiri liberi: aveva una media del 52,7%.
  10. Ha mancato più di 5.300 tiri liberi durante la sua carriera.
  11. Ha guidato la squadra degli Stati Uniti nella Coppa del Mondo del 1994, dove ha vinto l’oro e l’MVP e nei Giochi olimpici del 1996, dove ha ripetuto l’oro.
  12. La sua prima schiacciata la fece al liceo, quando giocava alla Cole High School di San Antonio e da allora i canestri non hanno finito di tremare.

BUON COMPLEANNO SHAQ

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here