Si è disputata Giovedi scorso la serata finale del Torneo di Basket 3vs3 Battleground organizzata al PlaygroundKobe Amen di Arezzo nell’ambito di Nova Verta SBA Summer 2021.

L’evento clou dell’estate cestistica aretina ha portato decine di atleti a cimentarsi nella nuova disciplina sportiva che sta facendo in questi giorni il suo esordio olimpico a Tokyo, il 3 contro 3 sta infatti rapidamente conquistando i giovani che si affacciano a questa realtà che oltre all’aspetto strettamente agonistico regala tanti momenti di aggregazione.

Dal punto di vista sportivo dopo tre giorni di gare sono stati I Giamma (Andrea Bruschi, Gabriele Malatesta, Lorenzo Raffaelli e DImitri Bongini) ad aggiudicarsi il torneo e guadagnare così l’accesso alle Finali Nazionali FISB che si disputeranno a Rimini dal 6 all’8 Agosto prossimi.

Sul podio gli Andiquaquati (Luca Mattioli, Gioele Landi, Giosuè Landi, Stefano Calzini e Matteo Tersillo) ed i Gold Old Boys (Stefano Liberto, Luca Lanucci, Gianandrea Fratini, Raul Giommetti e Claudio Castelli).

La manifestazione supportata dal contributo dell’Ufficio Sport e Politiche Giovanili del Comune di Arezzo, è stata seguita da tanto pubblico compatibilmente con le normative Covid vigenti.

Soddisfazione per la Scuola Basket Arezzo per la riuscita di questo evento che ha portato in città per la prima volta un torneo nazionale estivo di 3 contro 3 e che ha permesso a tanti ragazzi di vedere in campo alcuni giocatori che grazie alla loro presenza hanno impreziosito ulteriormente il livello del Torneo.

Archiviata la prima edizione del torneo Senior l’appuntamento è per Martedi 27 Luglio con la prima Edizione di Battleground versione Junior che si giocherà sempre al PlayGround Kobe Amen nell’area sportiva del Palasport Estra Mario D’Agata di Arezzo.

nella foto di copertina I Giamma” vincitori della 1.a edizione di Battleground

Articolo precedenteSoul’n da Hole: I “Dallas a Tutti” vincono la terza edizione. Camillo Bianchi eletto MVP
Articolo successivoA2: Colpo Givova Scafati. Ingaggiato il playmaker Diego Monaldi

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here