Home » Comunicati Stampa » Secondo stop consecutivo per l’Alpo Villafranca. A Crema finisce 68-60

Secondo stop consecutivo per l’Alpo Villafranca. A Crema finisce 68-60

21
0

Seconda sconfitta stagionale per l’Ecodent Point Alpo che cede le armi alla Parking Graf nel recupero infrasettimanale dell’ottava giornata di A2 femminile (girone nord). Le veronesi sono state battute 68-60 sul terreno del Basket Team Crema, che ha controllato il match per quasi tutta la sua durata: soltanto nel finale l’Alpo Basket, sprofondato anche a -19, è riuscito a riaprire il match ma le padrone di casa l’hanno chiuso con Rizzi.

Per l’Ecodent Point confortante prova di Zampieri (24 punti e 24 di valutazione) e della “solita” Vespignani (10 falli subiti, 13 rimbalzi e 22 di valutazione). Inizio al rallentatore per entrambe le contendenti: dopo 4 minuti di gioco il punteggio è di 2-2, poi vanno a segno Rizzi e Melchiori da una parte e Zampieri dall’altra (7-5) ma il match stenta a decollare. Crema allunga sino al +7 (15-8) ma le biancoblù ospiti si riportano sotto con il liberi di Vespigani e Zampieri (15-12) e al primo mini riposo il tabellone segna 17-13.

Il secondo quarto inizia con i punti dalla lunetta di Zampieri (17-15), Crema risponde con un 6-0 ispirato dalla tripla di Caccialanza (23-17), divario che viene confermato a metà tempo (3 tiri liberi di Dell’Olio per il 26-20). Qui però arriva un altro break interno, stavolta di 9-0, e la Parking Graf vola sul +15 (35-20) grazie soprattutto a Capoferri: l’Alpo risponde con i cesti delle solite Zampieri e Vespignani per il 35-24 con cui sa va all’intervallo lungo.

Nel terzo quarto il vantaggio cremasco si mantiene quasi sempre sulla doppia cifra: Rizzi mette la tripla del nuovo +15 (42-27), Zampieri da tre e Pertile riducono il ritardo (42-32) e Ramò infila la tripla del -9 (44-35). Crema è brava a ricacciare sempre indietro i tentativi di rimonta veronese: nuovo -9 con i liberi di Ramò (54-45), cui risponde Melchiori per il 56-45 di fine periodo.

Dopo meno di tre minuti dall’inizio dell’ultimo quarto arriva il massimo vantaggio per le padrone di casa (64-45) che poi rimangono a secco per ben 6 minuti e consentono all’Alpo di infilare un break di 0-15 per il già citato -4 (64-60). Alla sirena finale mancano però soltanto 56 secondi, gara riaperta ma Rizzi sigla il 66-60 a 0′:43″ e Pertile fallisce la tripla del -3: fallo di Cecili su Rizzi che la chiude dalla lunetta (68-60).

Ufficio Stampa Alpo Basket ’99

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here