La Paffoni Omegna si regala una vittoria. Montecatini battuta 77-59

105
0

Non tradisce il popolo rossoverde: al PalaBertelli sono quasi trecento gli spettatori, a dispetto dei km di distanza, di Juventus-Roma e delle festività natalizie ormai prossime. E la Fulgor regala a se stessa ed alla sua gente una vittoria che significa conferma del primato.

Una vittoria arrivata in totale emergenza, senza Donadoni e Samoggia, a letto con la febbre. Primo quarto subito ottimale della Paffoni: Arrigoni è scatenato, ne mette 9 facendo le cose giuste ed al 10’ Omegna guida 19-14, con Montecatini trascinata da un Bolis ispirato al tiro. Nel secondo quarto il protagonista diventa Bruno, semplicemente torrido al tiro: 8 punti filati per l’argentino, con due triple e la Paffoni si prende la doppia cifra di vantaggio. Montecatini paga dazio, la squadra di Ghizzinardi spinge sull’acceleratore e Cantone dall’arco firma il più 15 al 19’ prima di 4 punti consecutivi dei termali per il 38-27 del 20’.

Terzo quarto con i lupi che azzannano la preda: Arrigoni e Cantone trovano il bersaglio grosso, Balanzoni tende a dominare nel pitturato e la Paffoni schizza sul più 20. I termali faticano tremendamente in attacco, ma negli ultimi trenta secondi piazzano un 7-2 che consente loro di chiudere sotto di 15 al 30’, 57-42. Il buon momento di Montecatini prosegue nell’ultimo periodo: Bolis segna da ogni posizione e la formazione risale addirittura fino al meno 8, sul 63-55. Arrigoni e soprattutto Grande rimettono però le cose a posto e la Paffoni la vince.

Tabellini

Ufficio Stampa Fulgor Basket Omegna

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here