Il tempo di “riposarsi” è finito: ci si deve rituffare nel campionato di Serie A2 e dopo le grandi emozioni vissute sabato scorso anche a Bolzano (con il canestro decisivo di Liga Vente a pochi secondi dalla fine), è tempo di affrontare un’altra trasferta, stavolta più vicina. La B&P Autoricambi Costa Masnaga, infatti, andrà a fare visita a Carosello Carugate, in una sfida che si preannuncia decisamente ostica. L’obiettivo, chiaramente, è quello di proseguire nella striscia vincente che dura dall’inizio della stagione (tre vittorie su tre). Sarà ancora una partita decisa solo nel finale? Scopriamo intanto Carosello Carugate e il suo cammino in questo primo scorcio di campionato.

Un precampionato molto positivo quello di Carugate, mentre le prime partite ufficiali della stagione 2018/19 non sono state altrettanto esaltanti. Carosello Carugate è al nono posto in classifica, ferma a 2 punti, frutto della vittoria (61-56) nella seconda giornata in casa contro Sanga Milano. Nel primo turno è arrivata la netta sconfitta a Moncalieri (70-43), mentre domenica scorsa Carugate ha perso in trasferta a Crema, 67-61 (sotto 44-21 all’intervallo, le ragazze di coach Piccinelli per poco non hanno completato una clamorosa rimonta nell’ultimo parziale).

Nel 2017/18 Carosello si è classificata al 14° posto, salvandosi ai playout nel doppio scontro contro Bk Alghero: dopo aver vinto in casa 78-49 , Carugate si è imposta anche in trasferta 57-70.

LE AVVERSARIE AI RAGGI-X

Andiamo alla scoperta delle nostre avversarie con il puntuale commento di coach Gabriele Pirola. Carosello Carugate: come gioca e quali aspetti possono essere più pericolosi per Basket Costa?Carugate gioca un basket cercando di leggere le situazioni e trovando adeguate ed efficaci contromosse. Non ama un ritmo altissimo, visto che non ha una squadra lunga e profonda. Ha giocatrici forti e l’aspetto più pericoloso deriva proprio da quando queste ragazze più importanti si accendono“.

La prima partita persa nettamente a Moncalieri e i soli 2 punti in classifica non devono trarre in inganno, vero?No, assolutamente, perché sono giocatrici esperte e alcune anche di talento. A volte la pallacanestro non è semplice matematica e non bisogna guardare troppo la classifica“.

Maffenini, Gambarini, Albano e Molnar: quale potrebbe essere il pericolo numero 1?Come singola Maffenini, ma l’asse Gambarini-Molnar quando funziona fa male. Molnar è un’ottima lunga per la serie A2“.

A rimbalzo potremo fare la differenza, a maggior ragione adesso che Spinelli e Vente sono tornate a pieno regime?Sotto i tabelloni sarà una bella lotta: il controllo dei rimbalzi permetterà di avere certamente un gran vantaggio per portare a casa questa partita. Bisognerà prestare grande attenzione“.

Vincere a Carugate, vorrebbe dire…?Vorrebbe dire altri due punti in cascina e rimanere sui nostri obiettivi: alla fine del girone d’andata vogliamo essere tra le prime quattro. Siccome la concorrenza è altissima, non è un obiettivo scontato“.

Pronta alla trasferta milanese anche Angelica Tibè, punto di forza nel reparto lunghe. Terza trasferta in quattro partite: sabato si va a Carugate, cosa servirà per vincere in un campo così ostico?Carugate è una squadra che punta tanto sulla velocità, avendo buone guardie come Maffenini e Gambarini. Noi abbiamo un buon mix e cercheremo di mettere intensità in difesa, per chiudere più contropiedi possibili“.

I rientri di Spinelli e Vente vi porteranno rotazioni e maggiore potenza sotto canestro: in questi primi match hai dovuto fare spesso gli straordinari.Sì, sopratutto nelle prime due partite ho avuto molti più minuti, ma non ho mai dovuto fare nulla che non rientrasse nei miei abituali compiti. Nei momenti di difficoltà la squadra si è compattata e ci siamo tutte date una mano“.

Come valuti la partenza della tua stagione e quali sono gli aspetti da migliorare?Sono contenta di questo inizio di stagione: pian piano il mio gioco in area sta crescendo. È il terzo anno ormai che sono a Costa: so come giocano le mie compagne e so che tipo di apporto posso dare. Gli aspetti da migliorare sono diversi, ma quello su cui mi sto focalizzando di più è l’approccio mentale alle partite“.

Ufficio Stampa Basket Costa

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here