Domenica 4 novembre, palla a due ore 18, la Elcos Broni sarà impegnata al PalaBrera contro l’Use Scotti Rosa Empoli nella quinta giornata della serie A1 Sorbino Cup. La partita sarà diretta da Stefano Del Greco di Verona, Angelo Valerio Bramante di San Martino Buon Albergo (Verona) e Francesco Meneghini di Verona.

La formazione toscana, alla sua prima storica partecipazione al massimo campionato nazionale, ha scelto di confermare lo zoccolo duro della promozione, aggiungendo due straniere e un innesto tra le esterne. Non manca certo l’esperienza a Tay Madonna, l’anno scorso protagonista di una buonissima stagione con Castelnuovo Scrivia, in serie A2. L’italo-brasiliana ha ritrovato la A1 dopo l’esperienza nel Geas del 2015/2016. Oltre a lei, i volti nuovi a disposizione del confermatissimo coach Alessio Cioni sono due, entrambe le aggiunte americane: due esordienti in Italia, la guardia-ala Simone Huland El Aliyah, 22 anni, mentre a dar manforte sottocanestro c’è la lunga Erin Elizabeth Mathias, 23 anni, in uscita da Duke: 11,8 media di punti e 9,3 media rimbalzi nelle prime quattro giornate. Per il resto, Empoli ha cambiato pochissimo negli ultimi tre anni, giocando quasi a memoria. La terza straniera è la ceca Klara Pochobradska, quarto anno con la Use Rosa, la scorsa stagione 13 punti e 8 rimbalzi di media in A2. Con Gabriele Narviciute ha formato una coppia dal grande impatto nella seconda serie, mentre sulle esterne la giocatrice-guida è Greta Brunelli: 8,2 punti di media. Il resto del gruppo può contare sulla play Nadia Calamai, le tiratrici Francesca Rosellini ed Elisa Chiabotto, la guardia Alice Lucchesini e un folto nucleo di giovani.

Le parole di Nina Premasunac:

«Domenica scorsa abbiamo perso – dice la pivot croata – peccato, perché abbiamo comunque giocato una buona partita. Ragusa è sicuramente una squadra molto forte, contro cui bisogna rimanere concentrati per 40 minuti e non sbagliare nulla. Come ho già ricordato in altre occasioni, è vero che ci conosciamo dall’anno scorso, quindi questo rende il lavoro più semplice, però dobbiamo essere sempre costanti, così credo ci possa essere un ulteriore margine di miglioramento. Adesso siamo concentrate e proiettate alla sfida che arriva, dobbiamo mantenere il nostro ritmo per l’intera sfida. Dobbiamo assolutamente fare la nostra partita, anche perché giochiamo in casa, davanti al nostro pubblico. Si deve giocare dall’inizio con una difesa forte e il risultato è importantissimo. Contro Empoli e nella successiva giornata, contro Torino, ci aspettano due partite fondamentali, in cui dobbiamo confermare quanto di buono abbiamo fatto vedere nelle due precedenti vittorie».

Ufficio Stampa Elcos Broni

Articolo precedentePaffoni Fulgor Omegna – A Empoli per rompere l’incantesimo
Articolo successivoChampions Cup Under 16 per Club, dall’8 novembre parte l’avventura in Ungheria per il Basket Costa

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here