Prosegue la corsa delle Dinamo women di coach Antonello Restivo che si impongono 74-69 contro le V nere: Carangelo e compagne faticano per i primi 20’ dopo un buon avvio di Bologna, trascinata dal talento di Cox. Al rientro dall’intervallo lungo le sassaresi salgono in cattedra condotte da Joens (19 pt 5/6 da tre), Hollingshed (18 pt 7 rb 2pr) e Raca (13 pt, 6 as, 5 rb) e trovano la parità a metà della terza frazione. Da quel momento il match cambia faccia e diventa una corsa punto a punto: ad avere la meglio le padrone di casa che centrano una vittoria di grande valore contro un avversario attrezzato e candidato ad arrivare fino in fondo.

Dopo la qualificazione in EuroCup e la vittoria di Brescia le ragazze di coach Antonello Restivo ritornano nelle mura amiche per il big match contro la Virtus Bologna. Sfida di cartello contro le vincitrici della Supercoppa Italiana, poi le Women sassaresi affronteranno in casa Namur Capitale giovedì 14 alle 20:30.

Avvio contratto per entrambe le squadre, i primi punti del match arrivano dopo2 ‘ di gioco, con i liberi di Andre’. Le padrone di casa si sbloccano con la tripla del capitano Carangelo: risponde Pasa dall’arco. Buon impatto sul match di Cox che infila due triple in fila e chiude il primo quarto a quota 10. Per le isolane Joens e Raca a referto dalla lunetta. Le Women restano a contatto fino al 7-9 poi Bologna piazza un break da 13-4 con Cox e Peters. Le ragazze di Restivo faticano al tiro con 4/13 e dopo 10’ è 13-22.

Le Women entrano nella seconda frazione con una faccia diversa: dopo il 4-0 firmato da Peters è Toffolo ad aprire le danze per il break tutto sassarese di 7-0. Apre Sara, prosegue Togliani e allunga Joens. Pasa dà respiro alle V nere ma le Women incrementano fino al 12-2: dal13-26 al 25-28. Reazione Bologna che riporta il +10 con Cox (ormai a quota 15) e Barberis (29-39). Le isolane accorciano ancora con Hollingshed, alla seconda sirena il tabellone dice 36-41.

Joens apre le danze nel secondo tempo e suona la carica con due bombe: la Zandalasini infila i primi punti personali del match. La stella dell’Iowa conduce le Women al -1, anche Hollingshed si mette in proprio e con il 2+1 firma la parità a quota 45 a 5:40. Intanto la difesa imbriglia una VIrtus confusa. Le isolane mettono addirittura la testa avanti con il contropiede aperto da Mya e chiuso da Kaczmarczyk, Bologna risponde con Zandalasini. La sfida diventa punto a punto: Hollingshed (13) conduce le padrone di casa: il contropiede dalla rubata da Toffolo chiusa da Raca dice 54 pari al 30’.

Le biancoblu entrano a gamba tesa nell’ultimo quarto bombardando con Carangelo e Hollingshed per un break di 8-0: è Mya la mattatrice che firma il sorpasso, il capitano in lunetta sigla il 63-55. Rupert si mette in proprio e accorcia le distanze. Zandalasini dall’arco dice -4, le Women restano avanti nonostante gli errori alla lunetta con un 3/7. Il canestro di Kaczmarczyk del 71-66 apre l’ultimo giro di cronometro. Il terzo falla di Raca manda in lunetta Peters che fa 1 su 2 (71-67) a 40’’dalla fine. Quinto fallo di Peters e Raca in lunetta: Ivana fa 2 su 3 ed è 73-67. Pasa in un amen accorcia e manda Carangelo in lunetta. Il capitano mette il sigillo e le Women battono le V nere: finisce 74-69.

Dinamo Women – Virtus  Bologna 74-69

Parziali: 13-22; 36-41; 54-54; 74-69

Dinamo Women. Raca 13, Carangelo 9, Kaczmarczyk 5, Hollingshed18 , Joens 19, Carta, Toffolo 8, Crudo, Spiga, Fara Togliani. All. Restivo

Virtus Bologna. Del Pero 2, Pasa 8, Peters 11, Cox 15, Rupert 5, Barberis 5, Andrè 13, Zandalasini 7, Orsili, Consolini 3. All. Vincent

Articolo precedenteA2 Femminile: Parte la decima giornata di campionato. si gioca quasi tutto il sabato. Tre i posticipi
Articolo successivoLa tripla di Willis gela il PalaEnergica. La Bertram cade in volata contro Pistoia

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here