Faenza si conferma prima forza del campionato e passa al Pala Pertini dove la Nico Basket, targata Giorgio Tesi Group, ha sempre dovuto inseguire nel punteggio. Al risultato finale di 61-78 hanno contribuito la scarsa vena al tiro e tanti errori individuali delle padrone di casa che, dopo aver recuperato l’inerzia della gara tra la fine del primo quarto e la prima metà del secondo, si sono arrese ai canestri di Brunelli (per lei 22 punti e 4/8 dalla lunga distanza) ed all’esperienza di Ballardini (10).

Stavolta Botteghi si è fermata a 15 punti, seguita nel tabellino da Gianolla (12) e Giglio Tos (11), ma nel complesso la Nico ha sofferto troppo la difesa fisica delle romagnole ed è mancata di continuità in attacco. Per due volte i tifosi hanno sognato la rimonta ovvero sul 38-39 del secondo quarto (poi chiuso da Faenza con un parziale di 12-0) e sulle due triple consecutive di Ramò e Zelnyte nell’ultima frazione di gioco (in quel caso ci hanno pensato Morsiani e ancora Brunelli, con l’ennesima tripla, a chiudere i conti).

Adesso le ragazze dovranno rifarsi ad Umbertide. Non certo una trasferta semplice, ma è in queste gare che Nerini e compagne hanno sempre saputo tirare fuori l’orgoglio.

Nico Basket: Nerini 2, Ramo’ 5, Botteghi 15, Gianolla 12, Zelnyte 8, Frustaci 4, Giglio Tos 11, Puccini 2, Pagni 2, Modini n.e., De Luca n.e., Mariani n.e. – All. Andreoli

E-Work Faenza: Franceschelli 7, Schwienbacher 4, Morsiani 12, Brunelli 22, Vente 12, Ballardini 10, Franceschini 5, Soglia 4, Porcu 2, Caccoli, Meschi n.e. – All. Rossi

Ufficio Stampa Nico Basket

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here