Nella 20.giornata di Eurolega, l’Olimpia Milano compie un’autentica impresa e sbanca il Pala Blaugrana di Barcellona 75-73 al termine di una gara vibrante, che gli uomini di coach Ettore Messina hanno condotto in porto soffrendo, gestendo al meglio le situazioni difficili e grazie a una difesa che ha sfiorato la perfezione.

Con un roster ridotto all’osso (senza Daniels, Datome, Mitoglou e Shields), Milano approccia alla gara trascinata da uno straordinario Chacho Rodriguez che infila 10 punti nel primo quarto concluso in parità (14-14) con l’ultima giocata blaugrana di Jokubaitis.

Nel secondo quarto, sale l’intensità della gara ma si segna molto poco. La partita rimane in sostanziale equilibrio prima di un finale tutto di marca Olimpia che piazza un break di 5-0 grazie ad una tripla di Rodrigues ed un canestro da sotto di Bentil bel assistito da Tarczweski (25-32). Mirotic scuote il Barcellona con una tripla da distanza siderale (28-32) prima della giocata in chiusura di quarto del chacho che manda tutti negli spogliatoi con Milano avanti di 6 lunghezze (28-34)

Al rientro dagli spogliatoi, parte bene Milano con una giocata acrobatica di Devon Hall che da a Milano il +8 (28-36) ma i Barcellona si scuote e piazza un parziale di 9-0 firmato da Mirotic, Davies e Kuric con Milano che balla in difesa e con Ettore Messina costretto a chiamare timeout (37-36). Due liberi di Hines per il controsorpasso Olimpia, che perde un pò di smalto in attacco e soprattutto in difesa colpita ripetutamente dalle giocate di Kuric, Laprovittola e Jokubaitis che portano il Barcellona al massimo vantaggio +11 (51-41). Due canestri di Grant a meno di un minuti dalla terza sirena, danno ossigeno a Milano (51-45) prima del fallo tecnico fischiato ad Ettore Messina. Cory Higgins non sbaglia il libero, poco prima del canestro di Malcolm Delaney e di Jokubaitis che chiude il terzo quarto (54-47)

L’ultimo quarto è un capolavoro difensivo di Milano che stringe i denti rimontando punto su punto, raggiungendo la parità con tre liberi di Hall e un appoggio a canestro di Hines (56-56). La gara adesso è riaperta e bellissima che vive di sorpassi e controsorpassi fino ai decisivi ultimi due minuti. Un canestro di Melli ed un libero di Bentil danno il +3 a Milano (65-68) che allunga con Hall con 1’12” al termine del match (65-70). Davies risponde subito per il -3 Barcellona (67-70) prima di spendere un fallo su Hall. 1/2 dalla lunetta per la guardia dell’Olimpia (67-71). Il Barcellona non molla e trova con Kuric la tripla del -1, risponde ancora Delaney da tre prima della bomba di Mirotic a 5″ dalla sirena con i blaugrana a -1 (73-74). La rimessa dell’Olimpia trova Melli che subisce fallo e va in lunetta. Melli sbaglia il primo e realizza il secondo (73-75) ma nell’ultimo possesso la preghiera di Laprovitola non va a segno e Milano sbanca il Palau Blaugrana.

Con questa vittoria Milano raggiunge a quota 22 l’Unics Kazan. Proprio con la squadra russa ci sarà il rinvio della partita di giovedì prossimo per il focolaio di covid scoppiato nel gruppo squadra di Velimir Perasović che non le permette di disporre del numero minimo di otto giocatori idonei a giocare. Milano tornerà in campo in Eurolega per un doppio appuntamento la prossima settimana: martedì 18 è in programma il recupero del match del Forum contro l’Alba Berlino, mentre venerdì 21 si volerà a Mosca per sfidare il CSKA.

BARCELLONA – AX ARMANI EXCHANGE MILANO 73-75
Parziali: 14-14(14-14), 28-34(14-20), 54-47(26-13), 73-75(19-28)

Barcellona: Laprovittola 6, Kuric 22, Hayes-Davis, Mirotic 18, Davies 11; Sanli 2, Martinez, Smits 2, Higgins 1, Jokubaitis 11, Nnaji, Ubal ne. All: Jasikevicius.
Milano: Rodriguez 18, Grant 6, Melli 8, Bentil 8, Hines 8; Kell 4, Tarczewski, Ricci, Hall 8, Delaney 15, Alviti ne. All: Messina.

Photocredits: Savino Paolella

Articolo precedenteNuovo arrivo in casa TVB. La Nutribullet firma l’estone Mikk Jurkatamm
Articolo successivoA2: La Ristopro Fabriano ingaggia Claudio Tommasini

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here