Settima vittoria di fila per la Zeus Energy Group Rieti che al PalaSojourner vince all’over-time 78 a 77.

Record di vittorie consecutive per il coach Alessandro Rossi che vede i sui ragazzi vincere dopo una sfida intensa e ricca di ostacoli: “È stata l’ennesima battaglia di questo campionato, non ho più aggettivi per descrivere questi ragazzi che hanno reagito brillantemente alla perdita di un compagno dopo 31 secondi e fare una partita, anche se non tecnicamente perfetta e con alti e bassi, senza mai abbassare la testa di fronte alle difficoltà. Questo rende orgogliosi tutti noi, intesto come staff, pubblico e tutta la città. Ovviamente l’analisi dell’incontro deve anche riguardare alcuni errori fatti, perché sul più 5 a due minuti dalla fine abbiamo concesso, con un fallo da spendere, un tiro da tre punti aperto a Blizzard; sul più due, sulla loro rimessa abbiamo fatto un eccesso di generosità e nuovamente lasciato libero Blizzard ma al contrario delle altre volte, sull’ultima rimessa del finale, abbiamo trovato il canestro. Dal punto di vista tecnico, quello che loro hanno imposto nella nostra metà campo difensiva, abbiamo provato a restituirlo nella metà campo difensiva, con Angelo che è riuscito ad ottenere alcuni vantaggi all’interno dell’area. La soluzione quindi poteva essere quella di giocare dei mismatch. Sicuramente potevamo giocare con più attenzione, soprattutto nel primo tempo, invece ci siamo fatti prendere dall’euforia e dalle emozioni di una partita che è diventati molto emotiva sin da subito”.

Vittoria da assaporare doppiamente per via delle avversità che la squadra ha dovuto affrontare, dalle assenze programmate alla non perfetta forma fisica di alcuni giocatori, come ha commentato lo stesso coach Rossi: “Abbiamo raggiunto la vittoria nonostante la defezione di Nikolic e un Bonacini che fino a poco prima della palla a due non doveva giocare, anche Carenza all’ultimo ha avuto un problema, senza parlare dell’infortunio di Adegboye, quindi una vittoria che ha un valore particolare considerando le condizioni in cui è stata ottenuta”.

Il coach ha concluso ricordando la scomparsa di Ottorino Pasquetti: “Un plauso va al pubblico che oggi ci ha sostenuto in ogni momento della partita con carica ed energia. Concludo con un pensiero che chiaramente va al papà di Valerio Pasquetti e ad Adeqgboye, che ha subito probabilmente un grave infortunio”.

La Zeus quindi rimane seconda in classifica a due punti dalla Virtus Roma e si prepara al prossimo incontro in trasferta con Latina.

Zeus Energy Group Rieti – Bertram Tortona 78-77
Parziali:(26-15, 16-23, 11-16, 13-12, 12-11)

Zeus Energy Group Rieti: Simone Tomasini 15, Daniele Toscano 15, Juan Marcos Casini 15, Bobby Jones 10, Giovanni Carenza 8, Alberto Conti 7, Angelo Gigli 6, Federico Bonacini 2, Ogooluwa Adegboye, Leonardo Berrettoni, Paolo Annibaldi.

Bertram Tortona: Brett Alan Blizzard 19, Mirza Alibegovic 12, Pablo Bertone 11, Klaudio Ndoja 11, Gabriele Spizzichini 9, Kenneth Viglianisi 7, Luca Garri 6, Marco Lusvarghi 2, Lorenzo Gergati, Pietro Ugolini.

Ufficio Stampa e Relazioni Esterne NPC Rieti Pallacanestro

Articolo precedenteLa Virtus ci prova, ma gli uomini in grigio si prendono la scena: al Casaleno passa Agrigento
Articolo successivoAl Mediolanum Forum troppa Milano per la Vuelle (111-74)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here