Serie B: l’ Urania chiude l’anno con il botto, battuta Vicenza

61
0

Chiude l’anno in bellezza la Super Flavor che regola una sempre combattiva Vicenza guidata da Corral. Gara collettiva di qualità per i ragazzi di coach Davide Villa che brillano in difesa in un quarto periodo tutta sostanza. Quattro in doppia cifra per Urania con eccellente impatto di Negri dalla panchina, 14 alla sirena. Importanti le incursioni di Simoncelli ed i canestri di Scanzi, oltre al contributo a fari spenti di capitan Paleari, 5 recuperi e 6 rimbalzi.

Qualche sbavatura offensiva nell’inizio della Super Flavor che subisce la prima tripla della sfida di De Martini, 2-7. Difesa aggressiva quella vicentina che toglie secondi preziosi per i possessi offensivi, c’è il più 6 degli ospiti con la bomba di Corral, 4-10.

Gara subito ruvida con tanti contatti, Santolamazza, Simoncelli ed un canestro in avvicinamento di Scanzi per la parità, 12-12. Fa scintille la battaglia tra capitan Paleari e Corral, primo squillo anche di Negri, il buzzer beater di Montanari sigilla il 19 pari al 10′. Equilibrio anche in avvio di secondo periodo, Eliantonio colpisce ma immediata arriva la risposta di Corral, 23-22. Due magie, assist enciclopedico ed un 2+1, di Paleari azionano il mini break Wildcats, 29-24, ma la Tramarossa non molla con Andrea Campiello e Corral, 29-28. Veneti molto abili a sfruttare i cali di tensione dei padroni di casa, Demartini e compagni mettono la freccia, 31-32.

Milano carica a testa bassa con Scanzi protagonista, un tecnico affibbiato alla panchina milanese non viene capitalizzato da Vicenza, ancora Simoncelli fa esplodere il PalaIseo per il botto sulla sirena dell’intervallo, 43-40.

Anche dopo la pausa lunga tanta intensità e vantaggi minimi da entrambi le parti, si iscrive alla SFIDA Piunti con due canestri, 47-46. Meglio la Tramarossa nella parte centrale del terzo periodo che però non riesce a fare lo strappo, Super Flavor ancora avanti nonostante un altro tecnico (questa volta a coach Villa), è un rovente Negri a dare il massimo vantaggio all’Urania, 58-51. Esce dalla sfida Scanzi per un problema fisico, tengono botta comunque gli esterni milanesi, oltre a Negri anche una fiammata di Toffali per il primo margine in doppia cifra della gara, 69-58.

Recuperi difensivi, area colorata sorvegliata con attenzione per la truppa di coach Davide Villa che però deve subire gli ultimi assalti dei vicentini, Crosato per il meno 6, 71-65. Milano spreca qualche libero ma ha ancora energia per tenere le redini della sfida, ancora il capitano si immola nel recupero che vale il nuovo più 11, 76-65. Nel finale la Tramarossa prova a rientrare con Conte ma è tardi, Eliantonio manda i titoli di coda, 79-69

Tabellini

Ufficio Stampa Urania Basket Milano

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here