Sarà Roberto “Bobo” Prandin a rappresentare la ON Sharing Mens Sana Siena oggi, venerdì 28 settembre, a partire dalle ore 16:00 all’evento in programma nel piazzale di Sant’Agata e legato alla storia del basket senese.

Durante l’iniziativa, che fa parte di Bright, la Notte Europea dei Ricercatori delle università toscane e a cui aderisce anche l’ateneo senese, verrà presentato il progetto “Siena come Springfield per un museo della pallacanestro in Italia” realizzato dal Dipartimento di Scienze Sociali, Politiche e Cognitive (Dispoc) dell’Università degli Studi di Siena.

L’appuntamento è nel piazzale di Sant’Agata, dove nel 1907 ebbe luogo la prima esibizione di pallacanestro in Italia ad opera delle ragazze della Mens Sana dirette dalla professoressa Ida Nomi Pesciolini.Per gli organizzatori “Siena per la sua storia e per la sua passione per il basket, potrebbe essere la città ideale per riempire il vuoto di un Museo del Basket, dedicato alla figura di Ida Nomi Pesciolini. La pallacanestro italiana ha mosso i primi passi a Siena e può trovare in Siena un luogo super partes per ospitare un’esposizione permanente che non sia solo una raccolta di “memorabilia”, ma avere tematiche peculiari e proprie che raccontino con modalità multimediali la pallacanestro e la società italiana nel loro divenire, illustrando processi della memoria e della cultura legati al basket, e per il suo tramite alla società italiana. Ricerca, educazione, memoria, divulgazione, comunicazione, alcune delle parole chiave che potrebbero descrivere la logica di un esperienza museale del genere, nel solco della rinnovata attenzione per tali tematiche a livello teorico generale.La ricerca si propone quindi di verificare, di concerto con la Federazione Italiana Pallacanestro e la Lega Basket la realizzazione di uno studio conoscitivo circa le modalità e la relativa fattibilità di un simile progetto”. All’interno della manifestazione, infine, sarà presentata anche la squadra di basket degli Springtails Cus Siena.

Articolo precedenteA2: il San Salvatore vuole cominciare col piede giusto
Articolo successivoDomenica il torneo Under 16 “Città dei Dolmen”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here