Home » Comunicati Stampa » L’Etrusca torna al PalaCreditAgricole per affrontare la blasonata Pavia

L’Etrusca torna al PalaCreditAgricole per affrontare la blasonata Pavia

21
0
foto Stefano Lasagni

Con il morale giustamente alto, per la sofferta, ma meritata vittoria in trasferta di domenica scorsa al PalaPoggetti di Cecina, la CreditAgricole-Blukart EtruscaSan Miniato si appresta ad affrontare tra le mura amiche, domenica 11 Novembre alle ore 18:00, la Winterass Omnia Basket Pavia, per la settima giornata di andata del girone “A” del Campionato di serie B.

Pavia è una squadra costruita in estate per coltivare ambizioni di alta, se non addirittura altissima, classifica ma che finora non ha assolutamente espresso tutto il potenziale di cui dispone, raccogliendo una sola vittoria in sei gare. Può essere paragonata ad una bomba inesplosa, che può deflagrare in qualsiasi momento. In particolare il quintetto base a disposizione di Coach Massimiliano Baldiraghi ha contenuti tecnici di altissimo livello. Il play Fabio Di Bella non ha certo bisogno di presentazioni, classe 1978 ha trascorso quasi tutta la sua carriera tra Serie A (356 presenze e 3606 punti segnati; Biella, Virtus Bologna e Olimpia Milano le esperienze più importanti) e Serie A2, collezionando anche 48 presenze in Nazionale Azzurra (compreso il Campionato del Mondo disputato in Giappone nel 2006).

La guardia tiratrice Giulio Mascherpa è un fromboliere di razza; classe 1992 è arrivato le scorso anno a campionato in corso, proveniente da Bergamo in A2. L’ala piccola Nicolò Benedusi, classe 1988 proveniente da Omegna, dove lo scorso anno ha vinto la Coppa Italia di Serie B, è un grintoso difensore e uomo spogliatoio ma anche un pericoloso finalizzatore. L’ala grande Alessandro Spatti, classe 1995, efficace rimbalzista, è un veterano della categoria, con ottimi trascorsi a Cecina ed Oleggio. Il centro Andrea Iannilli, totem di 207 cm per 114 kg, classe 1984, è arrivato in estate da Orzinuovi alternando negli ultimi anni campionati di B a campionati di A2; è un centro tradizionale, fortissimo fisicamente e con grande esperienza. Oltre a loro parte dalla panchina uno degli under più apprezzati e desiderati del girone: Angelo Guaccio, guardia di origine brasiliana classe 1998, è un giocatori di grande duttilità, ma anche di importante fisicità (196 cm per 97 kg).

Il match è uno degli incontri più difficili del girone di andata” esordisce senza mezze parole coach Federico Barsotti nella presentazione della gara “Innanzitutto Pavia è stata pronosticata da tutti gli addetti ai lavori come una squadra di prima fascia in questo girone e un inizio difficile non può condizionare la valutazione dell’avversario. Poi, da parte nostra, veniamo da una bella vittoria esterna e questo successo non deve diminuire il livello di attenzione dei ragazzi sulla gara, vista l’ennesima settimana piena di contrattempi che abbiamo dovuto affrontare. Infine Pavia ha una squadra di assoluto livello, con giocatori con ampi trascorsi tra A1e A2, che vorrà risollevarsi dopo questo pessimo inizio di stagione, andando verso zone della classifica più consone al blasone del roster. Per fare la gara dobbiamo ripartire dai secondi due quarti di Cecina, imponendo quel ritmo e quel livello di attenzione per quaranta minuti. È una sfida affascinate per noi in quanto incontriamo Pavia, che è una piazza storica del basket italiano e, in più, è una sfida tra due filosofie e impostazioni diverse di gioco; una sfida bella e affascinante che merita una cornice di pubblico importante e sono sicuro che il pubblico del Fontevivo saprà dare il suo contributo alla gara.”

Ufficio Stampa Etrusca San Miniato

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here