Forlì non approfitta del passo falso di Udine e cade al’Unieuro Arena al termine di una partita combattutissima contro una delle squadra più in forma del girone. Senza Donzelli e con Oxilia influenzato coach Valli parte con DiLiegro e Lawson in quintetto, ed è proprio il lungo californiano a sbloccare il match con la prima delle tre triple con cui metterà la firma sul primo quarto. Forlì muove bene la palla e difende forte, Ferrara però resta in scia grazie soprattutto ad un ispiratissimo Panni. Gli ospiti perdono palla in attacco e il quarto si chiude con l’1/2 in lunetta di Marini.

A inizio secondo è Marini showtime: prima serve un grande assist a DiLiegro, poi irrompe in area e beffa la difesa subendo fallo: al 13′ Forlì torna a +6 (26-20). E’ un ottimo momento per i padroni di casa, iper aggressivi, duri e “cattivi” proprio come vuole Valli. Quattro punti in fila di Oxilia portano i biancorossi sul +12 (34-22 a 2’55 dall’intervallo). Johnson esce tra uno scroscio di applausi: nonostante l’imprecisione al tiro, l’americano dimostra enorme abnegazione difensiva. Nel finale di quarto Ferrara ricuce: Cambpell sbaglia la tripla e Molinaro appoggia a canestro subendo fallo da Oxilia, subito dopo ancora Campell fa 2/2 dalla lunetta per il -4. Marini però manda tutti al riposo con una schiacciata dopo l’ennesima difesa di Johnson.

Swann mette la maglietta di Superman e diventa immarcabile: 7 punti in in fila e dopo 4’15 arriva il sorpasso di Ferrara sul 44-45. Risponde Lawson con 4 punti: l’americano schiaccia di forza il +3 (48-45). L’equilibrio è rotto da Marini, che prima la piazza dalla media distanza e poi penetra il 52-47. Un paio di contatti furibondi surriscaldano l’atmosfera e nel rodeo Forlì torna ad allungare con la solita tripla di Lawson: 55-48 all’ultima pausa.

Due canestri in fila di Johnson aprono l’ultimo periodo con Forlì che va a +9 (59-50). Due falli in attacco fischiati a Forlì permettono però a Ferrara di tornare subito sotto. Il parziale di 4-13 vale addirittura il sorpasso ospite: 59-61 a 7 minuti dalla fine. Forlì reagisce: DiLiegro trova un gran canestro, va in doppia cifra e porta Forlì sul 63 pari a 200 secondi dalla fine, la penetrazione di Giachetti vale il +1 biancorosso a 2’20. Gli ultimi 2′ cominciano sul 65 pari ma non c’è più Marini, fermato da un infortunio muscolare (verrà valutato nei prossimi giorni), ed è Ferrara ad allungare con i soliti Campbell e Swann. Nel finale Forlì sbaglia per due volte il secondo libero e ha il possesso del pareggio: la tripla di Johnson però finisce sul ferro. Ferrara vince la quarta consecutiva, Forlì scivola al sesto posto e avrà due settimane – c’è la Coppa Italia – per preparare la trasferta di Cento.

Unieuro Forlì – Bondi Ferrara 68-71
Parziali:(21-16, 18-17, 16-15, 13-23)

Unieuro Forlì: Kenny Lawson 19, Pierpaolo Marini 17, Dane Diliegro 10, Melvin Johnson 10, Jacopo Giachetti 5, Tommaso Oxilia 4, Quirino De Laurentiis 3, Davide Bonacini, Michele Tremolada, Giacomo Signorini, Samuel Dilas, Luca Fabiani.

Bondi Ferrara: Isaiah Swann 25, Folarin Campbell 17, Alessandro Panni 10, Tommaso Fantoni 9, Lorenzo Molinaro 6, Ruben Calò 2, Gabriele Ganeto 2, Davide Liberati, Cesare Barbon, Andrea Mazzoleni, Alessandro Mazzotti, Simone Conti, Alessio Petrolati.

Area Comunicazione Pallacanestro Forlì 2.015

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here