Dolomiti Energia di nuovo a segno in casa: Sassari battuta 71- 66 dopo 40’ di battaglia sportiva

70
0
nella foto Pascolo contrastato al tiro da Polonara (foto Montigiani)

Nell’ottava giornata di campionato Gomes e compagni si impongono contro il Banco di Sardegna cogliendo il terzo successo consecutivo in casa, il secondo in campionato. Quattro giocatori in doppia cifra fra i bianconeri.

Vittoria di cuore e di carattere per la Dolomiti Energia Trentino, che batte il Banco di Sardegna Sassari 71-66 nell’ottava giornata di campionato Serie A PosteMobile e sale a quota 4 punti in classifica. I bianconeri dopo un avvio così-così salgono di colpi con il passare dei minuti, scappano a +15 nel finale di terzo quarto e poi resistono alla rimonta rabbiosa degli ospiti nel finale. Doppia doppia di Gomes (14 punti e 10 rimbalzi, oltre a 10 falli subiti), ma buona serata anche per Pascolo (13 punti) e Marble (12 punti e 6 assist).

In apertura di match Trento fatica a trovare la via del canestro contro la rocciosa difesa di Sassari, che dall’altra parte del campo trova in Cooley e Pierre i propri finalizzatori (2-6). I bianconeri però nonostante i problemi di falli di Jovanović cambiano marcia intorno alla metà del primo quarto, quando i canestri di Mian (tripla) e del rientrante Hogue riportano avanti i trentini (11-8). A quel punto è una fiammata a firma Marble (7 punti consecutivi) a mandare le squadre al primo mini-intervallo sul 18-10.

La Dolomiti Energia continua ad attaccare con ritmo ed inerzia, ma col passare dei minuti cresce anche la qualità del Banco di Sardegna: dopo aver toccato anche il +12, Trento vede i sardi riavvicinarsi con la triple di Bamforth e Petteway, ma ancora una volta l’energia di Dustin, la solida regia di Craft e il perfetto 8/8 ai liberi nel secondo quarto permettono ai padroni di casa di chiudere il primo tempo avanti in doppia cifra di vantaggio.

Nel terzo quarto i bianconeri partono bene e mettono subito un freno ai tentativi di rimonta di Sassari: Bamforth e Spissu provano a scuotere i sardi, ma Trento trova in Gomes, Jovanović e in un fantastico Pascolo i punti e le giocate che la trascinano al +15 (49-34). Sassari non molla, ma continua a schiantarsi contro il muro difensivo della Dolomiti Energia. Nell’ultimo quarto i bianconeri vacillano sotto i colpi di Petteway e di uno strepitoso Cooley, ma la potenza di Gomes e la trascinante leadership di Craft regala al pubblico della BLM Group Arena la seconda vittoria stagionale in campionato.

Maurizio Buscaglia (Allenatore Dolomiti Energia Trentino): «Ci mancava la vittoria, volevamo una grande partita per strappare un altro risultato positivo. Abbiamo giocato il match che volevamo, anche se ci abbiamo messo un po’ ad entrare nei nostri obiettivi in attacco: in difesa abbiamo fatto un fantastico lavoro per tutta la serata, così quando abbiamo trovato migliori geometrie in attacco abbiamo svoltato. Nel finale abbiamo tenuto la palla troppo ferma, ma abbiamo comunque trovato nella nostra difesa le risorse per vincere. Ci tengo a ringraziare staff tecnico e preparatori per l’eccellente lavoro svolto in questi giorni che ci ha permesso di poter mettere in campo per 20’ Dustin Hogue, autore peraltro di una bella prestazione: piccole grandi cose come questa rendono ancora più bello, per me ma anche per i giocatori, faticare e scarificarsi per questo club e per questa organizzazione».

Dolomiti Energia Trentino – Banco di Sardegna Sassari  71-66
Parziali:(18-10, 39-29; 59-46)

Dolomiti Energia Trentino: Marble 12 (3/5, 0/3), Pascolo 13 (4/7, 1/1), Mian 9 (3/7 da 3), Forray (0/2), Flaccadori 2 (0/1, 0/3), Craft 2 (1/5, 0/1), Mezzanotte ne, Gomes 14 (2/5, 1/7), Hogue 8 (2/3), Lechthaler ne, Jovanović 11 (5/12). Coach Buscaglia.

Banco di Sardegna Sassari: Spissu 3, Smith 7, Bamforth 10, Petteway 12, Devecchi ne, Magro 2, Pierre 7, Gentile 2, Thomas 4, Polonara 3, Cooley 16. Coach Esposito.

Arbitri: Paternicò, Biggi, Nicolini.

Ufficio Stampa Aquila Basket Trento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here