Bergamo si gode la sua notte da sogno. I gialloneri si ritrovano in testa da soli alla classifica – in attesa della gara di Casale Monferrato – dopo aver regolato 79-62 l’Axpo Legnano.

Una partita dall’esito mai in discussione, dove i ragazzi di coach Dell’Agnello hanno saputo imprimere sin da subito il loro ritmo ed il loro gioco, limitando le bocche da fuoco dei biancorossi e collezionando la terza vittoria consecutiva in questo primo scorcio di stagione. Grande protagonista Brandon Taylor: una prestazione totale da 26 punti, 5 assist e 4 palle recuperate per 34 di valutazione, ma grande merito va dato ad un gruppo solido che una volta in più ha dimostrato il suo valore.

Ora fari puntati sul derby contro la Remer Treviglio nella sfida infrasettimanale, per proseguire questa striscia positiva. Bergamo parte decisa, Taylor e Benvenuti scaldano il PalaAgnelli con i primi canestri della serata (7-2 al 4’), mentre la difesa inizia già a lavorare forte. Roderick carica i suoi, cinque punti filati del numero 8 obbligano coach Sacco al time-out. I gialloneri non calano di intensità, Fattori si dimostra in palla per il +10 interno (17-7 al 7’), e per Legnano si fa vedere Raffa con i primi punti personali, ma Roderick resta imprendibile e spinge Bergamo al 23-14 del 10’. Legnano ci prova appoggiandosi a London che riporta i biancorossi a -4 con cinque punti consecutivi, e con Raffa toglie un po’ di verve a Bergamo (25-21 al 13’).

Basta poco: Roderick si riaccende, una sua penetrazione e due cioccolatini a Taylor e Casella danno il là all’8-0 interno che permette a Bergamo di tornare a +12 (33-21 al 15’), parziale che si dilata grazie ad un Taylor che gioca sull’onda dalla prestazione della scorsa domenica. Bergamo tocca il +19 prima della reazione di Legnano per il 44-29 con cui si va negli spogliatoi. Legnano esce bene dall’intervallo lungo mettendo energia in difesa e trovando buone soluzioni in attacco (47-38 al 23’); Bergamo soffre un po’ in questo frangente, Dell’Agnello ridisegna l’assetto e la mossa paga dividendi altissimi: Taylor è spaziale, da solo propizia il nuovo allungo Bergamo che arriva fino al 58-40 del 27’. Il pubblico del PalaAgnelli è in estasi per il gioco offerto dai gialloneri, Zugno regala un’altra prestazione coi fiocchi, ed è il solo Raffa che tiene il margine entro proporzioni accettabili quando si entra negli ultimi 10’ (62-47 al 30’).

Gli esterni bergamaschi impiegano poco per chiudere i conti: Casella, Taylor e un alley-oop da capogiro sull’asse Taylor-Roderick danno il tranquillo +18 (69-51 al 33’). Legnano non ne ha più, con Raffa e Bozzetto impiegati per tutti i 40 minuti di gioco, e alza definitivamente bandiera bianca sulla tripla di Fattori del 76-59 e sul susseguente gioco da tre punti di Taylor. C’è gloria anche per i giovani Augeri, Marelli e Monti: finisce 79-62 al PalaAgnelli, per la festa dei tanti tifosi gialloneri.

Bergamo BB14 – Axpo Legnano 79-62
Parziali:(23-14, 44-29, 62-47)

Bergamo BB14: Taylor 26 (5/7, 3/5), Roderick 13 (5/12, 1/4), Sergio 6 (2/2, 0/4), Fattori 9 (0/3, 2/5), Benvenuti 6 (3/6, 0/1); Casella 9 (0/2, 3/5), Zucca 4 (2/3, 0/1), Zugno 6 (2/2), Bedini, Marelli, Augeri (0/1), Monti. All. Dell’Agnello

Axpo Legnano: Raffa 17 (4/12, 0/3), Bortolani 14 (2/5, 2/5), Serpilli (0/1, 0/3), London 11 (1/8, 2/7), Bozzetto 15 (3/5, 1/2); Ferri 3 (1/2 da tre), Bianchi, Corti 2 (1/1), Berra n.e, Coraini n.e.. All. Sacco

Note: Tiri liberi: Bergamo 14/16, Axpo Legnano 22/27 Rimbalzi: Bergamo 36 (Roderick 10), Axpo Legnano 37 (Bozzetto 10) Assist: Bergamo 13 (Taylor 5), Axpo Legnano 7 (Raffa 5) Usciti per 5 falli: Sergio (Bergamo) Spettatori: 1100

Ufficio Stampa Bergamo BB14

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here