Vittoria che vale doppio per Elite, sia per l’avversaria – una rivale diretta a pari punti in classifica – sia perché c’era da riscattare il brutto passo falso del turno precedente a Bologna. Servivano gli “occhi di fuoco” che si era augurata di vedere il capitano Marta Grattarola (partita sontuosa la sua: 22 punti, 7 rimbalzi e 3 assist) e occhi di fuoco sono stati. Grande grinta in campo, tanta voglia di vincere per quella che coach Prosperi aveva definito “partita della verità”. E la verità, evidentemente, è che questa Elite può dire la sua anche in A2, c’è solo da lavorare per evitare quei lunghi black-out che finora si sono visti in trasferta.

LA CRONACA – Partenza lenta di entrambe le squadre che evidentemente sentono la tensione per la posta in palio. Meglio le ospiti, comunque, nel primo quarto, capaci di allungare fino al +4 (12-16), il loro massimo vantaggio della partita. Elite, da parte sua, è molto fallosa in attacco e sbaglia tanti tiri abbastanza semplici. L’intensità delle giallonere, comunque, è massima e permette loro di recuperare subito il punteggio alzando il volume in difesa e limitando al massimo le palle perse in attacco (saranno solo 7 a fine partita contro le 29 di Bologna…). A fine primo quarto è +1 Elite, che parte bene anche nel secondo piazzando un 5-0 che la porta al +6 (22-16) e poi addirittura al +7 (29-22) con un jumper della ottima Introna (faccia d’angelo ma istinto da killer, alla fine sono 9 per lei conditi con 4 rimbalzi).

Le toscane però sono brave a reagire e mettono un controparziale di 9-2 che le riporta in parità a fine primo tempo. Alla ripresa Elite accelera e tramortisce le avversarie producendo un terzo quarto da sogno. Si inizia con un 9-0 (40-31) fatto di tanta intensità sui due lati del campo, con la solita gladiatoria Ilenia Magistri (10 punti e 5 rimbalzi per lei) che quando il gioco si fa duro ci sguazza come dentro come un pesce nell’acqua. Al ventottesimo arriva il massimo vantaggio sul +14 (47-33) firmato da una Mia Masic un po’ altalenante ma comunque positiva, prima che Nico Basket riesca a riportarsi sul -10 a fine terzo quarto. Ultimi dieci senza troppa storia, con il vantaggio di Elite che resta intorno alla doppia cifra per tutto il quarto fino al +11 finale.

I COMMENTI

Coach Massimo Prosperi: “conoscevamo perfettamente l’importanza di questa partita e sapevamo che per vincerla dovevamo soprattutto mettere tanta grinta in difesa e non a caso, abbiamo lavorato tanto in settimana proprio sulla difesa. In attacco invece abbiamo ancora tanti margini di miglioramento, tanto che se continueremo a lavorare bene il futuro ci potrà dare tante soddisfazioni. In ogni caso devo dire brave a tutte le ragazze, che ci hanno messo intensità e cuore”.

Il presidente Alessandro Bui: “possiamo dire che il nostro campionato inizia oggi. Avere vinto bene questa partita ci dà fiducia per il futuro”.

Ilenia Magistri: “sapevamo che la partita era importantissima, volevamo vincerla e abbiamo raggiunto l’obiettivo. Adesso abbiamo una striscia di partite da non sbagliare, siamo pronte”.

ELITE BASKET ROMA-NICO BASKET FEMMINILE 61-50
Parziali:(17-16, 31-31, 47-37)

ELITE BASKET ROMA: Buscaglione 4, Di Stazio 2, Masic 10, Magistri 10, Grattarola 22, Introna 9,  Bambini, Gentle, Chrysanthidou, Salvucci. ne: KOLAR, LOI

NICO BASKET FEMMINILE:  Sorentino 4, Bona 17, Vannucci, Mariotti 2, Giglio Tos 5, Giari 8, Tomasovic 8, Nerini 6, Menchetti, Mariotti 2. ne: PAGNI, IERI

Ufficio Stampa e Comunicazione Elite Basket Roma

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here