Nel weekend ritorna la Techfind Serie A1 con l’undicesima giornata di campionato che prevede un anticipo il sabato sera e una domenica ricca di partite in contemporanea.

Anticipo di lusso quello tra Dinamo Banco di Sardegna Sassari e Virtus Segafredo Bologna (sabato, ore 17.30, diretta LBF TV). Tre vittorie consecutive e i play-off di EuroCup Women ad attendere una compagine isolana che è chiamata ad alzare l’asticella di fronte ad un banco di prova di questo calibro. Dall’altra parte, la squadra bolognese è uscita sconfitta dal big match con l’Umana Reyer Venezia e ha subito il quinto k.o. consecutivo in EuroLeague Women, perciò scenderà sul parquet del PalaSerradimigni con le lame affilate.

Sfida di livello assoluto quella che metterà di fronte la Umana Reyer Venezia e la Passalacqua Ragusa (domenica, ore 18.00, diretta LBF TV). Il cammino inarrestabile delle lagunari non sembra poter incontrare il minimo ostacolo, così dopo la vittoria sulla Virtus Segafredo Bologna si sono confermate nuovamente il miglior attacco e la miglior difesa del campionato con ampio margine sulle inseguitrici. La compagine siciliana non nasconde il suo obiettivo di poter azzannare posizioni più alte in classifica, per questo motivo la possibilità di mettere fine all’imbattibilità delle orogranata darà alle ospiti la giusta sete di vittoria.

Oxygen Roma Basket contro E-Work Faenza (domenica, ore 18.00, diretta LBF TV) sarà il duello tra squadre alla ricerca di una spinta verso l’alto. Il PalaTiziano è pronto ad essere territorio inespugnabile per la compagine capitolina che dopo il successo al debutto contro la Repower Sanga Milano vuole rimanere imbattuta il più a lungo possibile tra le mura amiche. Tre sconfitte di fila contro avversarie più attrezzate, tuttavia le romagnole non si perdono d’animo e vogliono abbandonare all’istante l’undicesimo posto, ma per farlo serve una vittoria esterna di questo livello.

Record quasi speculari e obiettivi differenti in palio nella partita tra La Molisana Magnolia Campobasso e la RMB Brixia Basket (domenica, ore 18.00, diretta LBF TV). Le padrone di casa si sono rimesse in careggiata grazie a due vittorie di fila e domenica hanno l’occasione di fare un ulteriore passo in avanti sfruttando gli scontri diretti delle rivali. Le ragazze di coach Cesaro non vincono da quattro turni e si trovano di fronte ad un altro ostacolo importante; un’altra sconfitta vorrebbe dire andare incontro agli abissi della classifica, perciò toccherà tirare fuori tutte le energie per evitarli.

Il derby lombardo tra l’Allianz Geas Sesto San Giovanni e la Repower Sanga Milano (domenica, ore 18.00, diretta LBF TV) metterà in palio qualcosa di più importante dei semplici due punti. La compagine allenata da coach Zanotti sta giocando una stagione ondivaga e ha bisogno di una vittoria di carattere per rimettersi al pari con il gruppo di testa a cui è sempre stata attaccata. Le ospiti vogliono dimostrare di valere più del penultimo posto che occupano, così cercheranno di portare a casa la prima vittoria esterna del proprio campionato.

A chiudere l’undicesima giornata di campionato ci sarà un altro derby, quello tra Famila Wuber Schio e Alama San Martino di Lupari (domenica, ore 18.00, diretta LBF TV). La vittoria al fotofinish in EuroLeague Women e la striscia di successi in campionato sta facendo volare le scledensi sulle ali dell’entusiasmo; il big match di domenica sarà la prova del nove per tenere il fiato sul collo della capolista. Trasferta probante per la compagine padovana, ma al tempo stesso un test importante per vedere fin dove può arrivare lontana; una vittoria al PalaRomare darebbe alle giallonere l’appellativo di “ammazza giganti” e un posto sul podio della classifica.

Area Comunicazione Lega Basket Femminile                                                  Photocredits: Maurizio Silla

Articolo precedenteLa NPC Sporthub Rieti ufficializza la firma dello statunitense Terrence Roderick
Articolo successivoSerie B Nazionale: la presentazione della 14.a giornata

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here