Sono stati due anni di emozioni e di forti legami quelli passati all’Allianz Geas da Sophie Brunner. L’ala dell’Illinois ha recentemente comunicato allo staff di Sesto di non poter riprendere l’attività di giocatrice in Europa, per ragioni personali e famigliari. Pur con dispiacere, la società ha preso atto della sua decisione e non può che augurarle il meglio per gli impegni futuri.

Dopo un anno passato a Torino, la classe ’95 è approdata a Sesto nel 2018: da allora Sophie ha ricoperto un ruolo importante, oltre che in campo, anche per la coesione tra le compagne e con lo staff. Ala grande di straripante energia, con una spiccata predisposizione da rimbalzistae e una grande tenuta difensiva, Brunner s’é fatta applaudire dal pubblico rossonero anche con giocate di classe in attacco sia sotto canestro che dall’arco. Tanto combattiva quanto sorridente e disponibile, Sophie ha vissuto due stagioni in continua crescita, sia per quanto riguarda l’assunzione di responsabilità e di incidenza sul parquet sia nelle cifre (8.1 punti, 5.5 rimbalzi e 2.4 assist di media nel 2018-19 e 11 punti, 8 rimbalzi e 2.1 assist nell’ultimo campionato interrotto in anticipo).

L’Allianz Geas ringrazia Brunner per questi due anni di A1, lieta di aver accolto una giovane, timida e sorridente ragazza del Midwest e di averla vista maturare sotto ogni aspetto, non soltanto sportivo. Un grande in bocca al lupo, Sophie!

Ufficio stampa Allianz Geas

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here