Si è tenuto ieri sera al “PalaBancoDesio” l’incontro amichevole tra Acqua San Bernardo Cantù e Pallacanestro Aurora Desio, in campo per una nobile causa, nell’ambito del progetto benefico a sostegno dell’Ospedale Pio XI di Desio.

Il ricavato dell’evento sarà infatti interamente devoluto al Pronto Soccorso dell’ospedale desiano, al fine di ampliarne gli spazi come da richiesta della ASST Brianza; parte attiva del progetto e della raccolta fondi anche la onlus Cancro Primo Aiuto.

Quanto alla gara, vinta da Cantù, tanti gli spunti interessanti: su tutti il ritorno in campo di Trevon Allen, che nelle ultime due settimane era rimasto ai box per via di un infortunio. Il giocatore americano ha riassaporato il ritmo partita partendo titolare in quintetto assieme a Bryant, Severini, Nikolic e Boev; l’obiettivo è riavere la guardia statunitense a disposizione per il match di campionato contro Ravenna, in campo a Desio domenica primo maggio.

Non meno importante anche il massiccio utilizzo dei giovani biancoblù, schierati da coach Marco Sodini nel corso dell’amichevole. Nell’arco della serata, infine, da segnalare i tanti
applausi che il migliaio di presenti ha riservato a Christian Di Giuliomaria; per una
sola sera, l’ex centro di Pallacanestro Cantù ha vestito la canotta dell’Aurora Desio prima di lasciare il basket giocato.

Articolo precedenteLa Virtus Ragusa è campione regionale U15 Eccellenza. In finale battuta l’Alfa Basket Catania
Articolo successivoEurolega: Vincono Efes, Barcellona e Olympiacos. Real prima qualificata alle Final Four

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here