“Io Sono. Il Viaggio di Giorgia Sottana”, il libro introspettivo della playmaker Azzurra

252
0

Nel libro racconto il mio percorso di crescita, dentro e fuori dal campo: mi sono rivolta ad un mental coach per migliorare nel mio lavoro, ma quando cambi come persona ne beneficia ogni aspetto della tua vita”. Questo quando dichiarato da Giorgia Sottana a riguardo del suo primo libro il cui ricavato sarà interamente devoluto in beneficenza alla Onlus NutriAid. Un viaggio introspettivo in cui la playmaker racconta del momento in cui si è resa conto di essere una persona come tutti, con le proprie fragilità, e non la macchina che tutti volevano che fosse.

“Io Sono. Il Viaggio di Giorgia Sottana”: trama del libro

Scritto a quattro mani da Giorgia Sottana (giocatrice della Nazionale italiana Pallacanestro) e da Gabriele Bani, suo mental coach, “Io Sono” è un vero e proprio viaggio introspettivo non solo nella vita quotidiana e nel campo da basket di una campionessa da sempre ai vertici della pallacanestro nazionale e internazionale, ma anche nella metodologia di lavoro di un professionista del coaching – Gabriele – chiamato ad indicarle quella via di conoscenza e consapevolezza mirata a definire e compendiare i caratteri di Giorgia, professionista nello sport, Donna e Atleta di livello.

Testimonianza diretta e sincera del percorso di crescita sportiva e personale che Giorgia e Gabriele hanno scelto di compiere assieme, il libro in questione “obbliga” il lettore ad immedesimarsi nella protagonista, così da riuscire a guardarsi “dal di fuori”, ovvero da un privilegiato punto di osservazione che offre l’opportunità di esprimere una valutazione onesta e libera dai lacci delle emozioni.

Il libro di Giorgia Sottana e Gabriele Bani

Giorgia Sottana, una delle giocatrici di basket più rappresentative della pallacanestro italiana e non solo, con questo libro, edito da “Start me Hub”, segna l’esordio nell’universo della produzione letteraria. Il ricavato delle vendite di “Io Sono. Il Viaggio di Giorgia Sottana” sarà devoluto interamente alla Onlus NutriAid International per il progetto “Near Me – l’Ospedale dei Bambini” attivo in Senegal che ha come obiettivo quello di diventare il polo sanitario di riferimento per la salute materno-infantile nella Regione di Fatik dove attualmente operano solamente due infermieri. Questa iniziativa, finanziata grazie ad un progetto di Carrefour Italia e da numerosi sostenitori privati, prevede che i lavori del reparto pediatria e del padiglione nutrizionale siano conclusi entro la fine di giugno 2019.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here