Leggi tutti i contenuti

La letteratura, che nel corso degli anni è nata e si è sviluppata intorno all’argomento basket, è davvero tanta. Ci sono libri che parlano di gare, di competizioni sul campo, altri che spiegano il mondo del basket, altri che parlano di grandi campioni della pallacanestro, ed altri ancora che raccontano storie di passione ed amicizia nate sui campi da basket.

Se state pensando di darvi alla lettura, ed amate il basket, potete optare per uno dei tanti libri che l’argomento propone. In fin dei conti, cosa c’è di meglio che leggere qualcosa che vi piace, che vi entusiasma, che vi affascina e vi cattura dalla prima all’ultima pagina? Anzi, alcuni libri, i quali raccontano storie che in qualche modo sono connesse alla pallacanestro, potrebbero attirare la curiosità anche di chi non mastica il basket. Infatti, la pallacanestro non è solo una palla, un campo e due canestri, ma anche un mix di valori come amore, passione, rispetto, amicizia, sogni, determinazione, inclusione e tanto altro ancora.

“Di lì a poco sarebbe piovuto” di Marcello Nicodemo

Uno dei libri che vi consigliamo e che appunto ha a che fare con il basket è “Di lì a poco sarebbe piovuto”, scritto dall’autore Marcello Nicodemo. Il libro parla di una forte amicizia nata tra Alfredo e Marco, che ha come sfondo la pallacanestro. Alfredo è infatti un giocatore di basket, molto sensibile ma con una carriera abbastanza discontinua. Il destino vuole che, un bel giorno, Alfredo incontri Marco, un ragazzo apparentemente molto diverso da lui, ma in grado di cambiare letteralmente la sua vita, lasciando un segno evidente.

Marco è un ragazzo delicato ma nello stesso tempo molto forte, un tipo semplicissimo, fino quasi all’estremo ed è proprio grazie a queste sue caratteristiche che riesce ad insegnare molte cose ad Alfredo, facendogli assaporare la gioia, la felicità, la spensieratezza. I due amici decidono di aprire un jazz club a Chieti, città di Alfredo, ed è proprio così che con il passare del tempo, anche grazie alla carriera comune dei due ragazzi, dello sport, della pallacanestro, tra i due nasce un legame speciale, un’amicizia davvero unica che diventa un vero e proprio inno alla vita da onorare in ogni singolo minuto della nostra esistenza.

Marcello Nicodemo

L’autore di questo libro è Marcello Nicodemo, nato a Chieti il 30 luglio 1966. Lui per primo si è appassionato alla pallacanestro, giocando per 20 anni a quello che lui stesso considera uno sport fantastico. Purtroppo tutta una serie di infortuni, lo hanno costretto ad abbandonare il gioco in maniera definitiva. Marcello ha gestito un jazz club a Chieti, nella sua città natale, mentre nello stesso periodo studiava Lettere all’Università, laureandosi poi nel 1994 con una tesi di laurea sui romanzi di Andrea De Carlo. Subito dopo essersi laureato, il giovane autore incominciò a viaggiare e si innamorò letteralmente della lingua inglese, tanto da riuscire ad ottenere il certificato più alto che possa essere rilasciato ad un non madrelingua, ossia il Cambridge Proficiency.

Ed ancora, la sua avventura continua, gestendo per circa un anno, una scuola di lingue a Pescara. Ora Nicodemo è insegnante nella scuola pubblica di Lettere, affiancando a questa attività la scrittura di bellissimi ambientati in diversi ed interessanti contesti.

“Di lì a poco sarebbe piovuto” è stato il suo primo romanzo pubblicato (oltreleparole.net 2003 e riedito nel 2019 da Chiaredizioni), seguito da “Ferragosto in famiglia” (2004), “Nel fuoco (alla fine del sogno)” (2009) e il libro inchiesta “Voci dal Purgatorio” (testimonianze di detenuti nelle carceri abruzzesi) (2006) con Mario de Benedictis, tutti editi da oltreleparole.net. Nel 2018 per Chiaredizioni ha pubblicato il romanzo “Una grossa fregatura”, il seguito ideale di questa storia.

Articolo precedentePallacanestro Reggiana: “Io Tifo Pulito”, stamattina 250 studenti a Cavriago per il primo incontro
Articolo successivoSerie B: la Blukart San Miniato riceve la “Bestia Nera” Oleggio
Web editor e copywriter freelance

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here