La sesta vittoria nelle ultime sette partite per l’Apu Gsa porta la firma degli ex di turno. Nell’undicesima d’andata del girone est di serie A2 Old Wild West, i bianconeri battono 88-70 la Bondi Ferrara grazie soprattutto a Cortese e Pellegrino.

L’ala segna 23 punti e produce 25 di valutazione, mentre il lungo fattura 16 punti, 8 rimbalzi e 26 di valutazione risultando in assoluto l’Mvp. Insomma, vince e convince la truppa del presidente Alessandro Pedone. Si gioca davanti ai 3300 e passa accorsi al PalaCarnera, non è una novità. La Bondi ritrova Hall dopo tre partite ai box a causa di una scavigliata e Swann dimostra di attraversare un periodo torrido a livello di produttività offensiva.

La gara procede a elastico nel primo quarto, poi un parziale di 13-0 dà il +11 ai friulani sul 36-25 al 15’, ma l’ex trevigiano segna 21 punti prima dell’intervallo a cui si va sul 46-40. Il match si decide nella ripresa nella quale Simpson cancella Swann (autore di soli 9 punti nei secondi 20 minuti), Spanghero dimostra ancora più leadership, Nikolic ancora di più faccia tosta e Powell scollina la doppia cifra. In attacco, ci pensano Pellegrino e Cortese a fare partire i titoli di coda.

APU GSA UDINE – BONDI FERRARA  88-70    (23-20, 46-40, 69-57)

APU GSA UDINE – Mortellaro 6, Pinton 9, Genovese, Cortese 23, Simpson 5, Penna, Nikolic 6, Pellegrino 16, Powell 15, Spanghero 8. Coach Cavina.

BONDI FERRARA – De Zardo 3, Swann 30, Hall 7, Fantoni 6, Molinaro 5, Mazzoleni, Barbon, Panni 9, Calò 2, Liberati 8; non entrati: Conti e Mazzotti. Coach Bonacina.

Arbitri Dori, Gagno e Almerigogna.

Ufficio Stampa APU Udine

Articolo precedenteDerby con Varese senza storia, la B&P Autoricambi Costa Masnaga vince 51-81
Articolo successivo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here