Sceneggiatura da Oscar in via Fersina: nella serata del suo ritorno a Trento, Craft segna gli ultimi 4 punti dei bianconeri, compresi quelli del vantaggio a due secondi e mezzo dalla fine. Prima vittoria stagionale per Trento in Serie A.

Un thriller con finale romantico. Sceneggiatura da Oscar per la Dolomiti Energia Trentino, trascinata alla vittoria da un Aaron Craft decisivo nei secondi finali: il canestro del numero 13 bianconero a 2 secondi e mezzo dalla fine risolve una partita dai mille volti, vissuta a strappi da entrambe le squadre e vinta da un’Aquila capace di riemergere dopo ogni momento di difficoltà. Contro Brescia nel sesto turno di campionato Serie A Postemobile vince la Dolomiti Energia 76-75, anche grazie ai polpastrelli infuocati di Mian (5/9 da 3) e Gomes (6/10), capaci di risollevare le sorti della squadra dopo le sfuriate di Allen e Abass che sembravano aver indirizzato più volte il match verso la Germani.

Coach Maurizio Buscaglia rinuncia a Devyn Marble per turnover e comincia con Forray, Flaccadori, Gomes, Pascolo e Hogue in quintetto: Brescia parte forte segnando i primi tre canestri dal campo (2-7), ma i bianconeri mantengono il sangue freddo e restano in partita salendo di colpi in difesa. L’impatto di Craft, al debutto stagionale in maglia Aquila, infiamma il palazzetto e innesca le triple di Mian e Gomes che tengono Trento a contatto nel primo quarto (19-22 nonostante gli 8 di Mika).

Nel secondo parziale Brescia prima prova a scappare, poi si ritrova di colpo sotto (30-29): merito di una sfuriata a tutta potenza di Hogue, che domina sotto i tabelloni e trova anche il tempo di subire due falli in attacco consecutivi. Le stoccate dall’arco di Mian, Forray e Craft (ai primi punti nella sua seconda avventura bianconera) sono pareggiate solo da un super Abass, che sale a quota 12 all’intervallo (38-39).

Gomes torna a ruggire da oltre l’arco (56-50 Dolomiti Energia) proprio nel momento in cui l’Aquila sembra capace di invertire l’inerzia del match, invece Allen ha altri programmi e con 4 triple consecutive a cavallo fra terzo e quarto periodo ricaccia indietro i bianconeri ispirando un break di 14-0 per Brescia. Spalle al muro, i padroni di casa si rifugiano nel talento perimetrale di Mian (che sale a quota 5 triple a bersaglio) e nella scattante leadership di Craft. Gomes segna la tripla del sorpasso (72-71), dopo i tiri liberi di Moss e Sacchetti è proprio Aaron a prendersi sulle spalle la squadra con i due canestri che fanno letteralmente esplodere una BLM Group Arena ribollente. Trento c’è e muove il primo, significativo passo anche in classifica.

MAURIZIO BUSCAGLIA (Allenatore Dolomiti Energia Trentino): «Finalmente abbiamo vinto, lasciatemelo dire. Siamo entrati in campo per vincere, con la mente lucida perché nessuno dimentica che dobbiamo migliorare, crescere e continuare a seguire un percorso, ma oggi ci serviva davvero un risultato dopo le sconfitte delle ultime settimane. Ci siamo riusciti giocando una partita di diverso livello difensivo rispetto alle altre, e mi piace sottolineare come siamo riusciti a reagire ai momenti di difficoltà all’interno del match. Rimanendo compatti, rimanendo una squadra».

Dolomiti Energia Trentino – Germani Basket Brescia  76-75
Parziali: (19-22, 38-39; 56-58)

Dolomiti Energia Trentino: Radičević 1 (0/1 da 3), Pascolo 2 (1/1, 0/1), Mian 15 (0/1, 5/9), Forray 11 (0/2, 2/8), Flaccadori (0/2, 0/4), Craft 11 (4/7, 1/2), Mezzanotte ne, Gomes 18 (0/1, 6/10), Hogue 12 (4/6), Lechthaler ne, Jovanović 6 (2/4). Coach Buscaglia.

Germani Basket Brescia: Allen 17, Hamilton 7, Ceron 2, Abass 17, Vitali 5, Laquintana 5, Caroli ne, Mika 10, Beverly 6, Zerini, Moss 2, Sacchetti 4. Coach Diana.
Arbitri: Lo Guzzo, Borgioni, Calbucci.

Note: Tiri da due: TRE 11/25, BRE 13/22. Tiri da tre: TRE 14/34, BRE 11/23. Tiri liberi: TRE 12/18, BRE 16/22. Rimbalzi: TRE 35 (Hogue 7), BRE 24 (Hamilton 5). Assist: TRE 23 (Hogue 5), BRE 18 (Hamilton e Vitali 5). Recuperi: TRE 6 (Pascolo 3), BRE 8 (3 giocatori con 2). Spettatori: 3.339

Ufficio Stampa Dolomiti Energia Trentino

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here