Primo stop interno stagionale per La Molisana Magnolia Campobasso ‘cadetta’, il team junior impegnato in serie B nel novero della poule umbra. All’Arena le rossoblù cedono di dodici contro Senigallia in una serata in cui i #fiorellinidacciaio erano scesi in campo, durante il riscaldamento, con una t-shirt che gridava, con forza, il no alla violenza sulle donne.

In particolare è l’argentina Mariana Duran a fare pentole e coperchi per la formazione marchigiana, mettendo a referto ben 24 punti e risultando decisiva nel break del terzo periodo con dieci dei sedici punti di squadra.

Dopo un avvio all’insegna della grande tensione con gli attacchi ingabbiati dalle difese, con un primo parziale di 11-6 le ospiti provano a trovare un break. Nel secondo periodo, però, le magnolie riescono a riportarsi sotto ed hanno un solo possesso di distacco all’intervallo lungo. Le marchigiane danno vita ad un autentico strappo al ritorno dagli spogliatoi, prologo ad un ultimo periodo in cui si va avanti all’insegna dell’inerzia con le senigalliesi che portano a casa un successo con quattro possessi di distacco.

Molisana Magnolia Campobasso – MyCicero Basket 2000 Senigallia  42-54

(10-17, 25-28; 32-44)

Campobasso: Del Sole 6, Trozzola 15, Baldassarre 8, Giacchetti 8, Vitali 2; Bocchetti 2, Rizzo 1, Moffa, Mascia, Lallo. Ne: Panichella e Quiñonez. All.: Dragonetto.
Senigallia: Bernardi 4, D’Amico 5, Duran Calvete 24, D’Avanzo 4, Nobili; Cecchini 6, Formica 2, Pentucci 7, Borghetti, Cattalani 2. Ne: Lazzari. All.: Luconi.

Arbitri: Mariani e Di Carlo (L’Aquila)

Photocredits: Maurizio Silla

Articolo precedenteLegnano si impone nel derby contro Varese
Articolo successivoPrimo quarto fatale per Oleggio. La Maurelli Livorno vince a Vanzaghello 69-62

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here