La Nico Basket non è riuscita a rimediare all’ennesimo inizio in salita e ha dovuto lasciare i due punti contro Capri, nonostante una bella rimonta ed il grande apporto del pubblico del Pala Pertini di Ponte Buggianese. Al risultato finale, 73-63 per le ospiti, hanno contribuito le scarse percentuali al tiro, sia da due che da tre punti, e qualche errore di troppo in fase difensiva.

Così analizza la gara coach Leonardo Rastelli

Nei primi due quarti le basse percentuali al tiro non ci hanno certo aiutato e siamo andati al riposo con dieci punti di ritardo, anche a causa di alcune mancanze in difesa. Le ragazze sono state brave a rimontare, siamo arrivate anche ad impattare il punteggio, poi però un paio di azioni hanno ridato inerzia a Capri e c’è mancato un passo in più.

Il fatto che le mie giocatrici abbiano reagito è sintomo che il lavoro che stiamo facendo in palestra è buono, ma non possiamo più aspettare, dobbiamo essere ciniche ed ottenere risultati. Soprattutto essere pronte a lottare fin dall’inizio perché se regaliamo dei quarti poi arriviamo in fondo e ne paghiamo le conseguenze. Smaltita la sconfitta, prepareremo la difficile trasferta a Patti. Giocare su quel campo non è facile per nessuno e troveremo una squadra attrezzata, molto diversa da quella dell’andata.”

Sabato 20 marzo appuntamento con Alma Basket Patti – Nico Basket Femminile, all’inconsueto orario delle 15,30.

in copertina Lavinia Cibeca (Nico Basket) a canestro                                                                  foto Debora Fabio)

Articolo precedenteA2 femminile: Si separano le strade di Umbertide e Beatrice Olajide
Articolo successivoA1 TechFind: Oggi i recuperi di Bologna-Moncalieri ed Empoli-Broni

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here