Archiviata la pesante sconfitta di sabato sera al PalaDozza contro la Virtus Segafredo Bologna, per il Famila Schio è tempo di affrontare una sfida molto delicata per gli equilibri del gruppo B di Eurolega.

Al PalaRomare arriva Basket Landes, squadra che – assieme a Kangoeroes Mechelen – non ha più nulla da chiedere a questa Eurolega non esistendo più da questa stagione nemmeno la finestra di qualificazione all’Eurocup per chi si classifica al 5° e 6° posto.

Il Beretta, invece, imbattuto in casa cerca di rafforzare la seconda posizione nel girone in un rush finale che vede 6 squadre giocarsi ancora la qualificazione ai quarti di finale.
All’andata le orange si imposero per 58-78 con una sontuosa prova corale che permise di condurre la gara per tutti i 40 minuti. Le transalpine, che al tempo erano ancora alla ricerca della prima vittoria tra campionato ed Eurolega, sono riuscite a sbloccarsi la giornata seguente contro Mechelen (71-76) e a regalarsi un inaspettato successo l’11 gennaio in casa con Avenida (71-64 all’overtime).

Nel campionato francese Basket Landes occupa l’ottava posizione in classifica con solo 3 vittorie e 7 sconfitte.

Sono solo due le giocatrici in doppia cifra per la formazione di Julie Barennes: l’ala svedese Margarity (12,7 punti e 6,4 rimbalzi) e la giovane talentuosa play Fauthoux (11 punti e 3,9 assist); non distante dalla doppia cifra anche l’altra play, Paget. Non manca l’esperienza in casa Basket Landes con la presenza di giocatrici come Dumerc, Harmon, la canadese Mann e l’ultima arrivata, la spagnola Gil. Con 59,7 punti a gara e 31,9 rimbalzi catturati, le francesi sono l’attacco meno prolifico e la formazione meno efficiente a rimbalzo di tutta la competizione.

In casa Beretta è inutile sottolineare il desiderio di riscossa a seguito della prima sconfitta in Italia avvenuta sabato per mano della Virtus Bologna. Lo staff tecnico ha lavorato in questi giorni per sistemare ciò che non ha funzionato a Bologna e proporre domani sera una pallacanestro solida ed efficace per questo ultimo rush prima della sosta per gli impegni delle nazionali.

Arbitri dell’incontro: Mendoza, Jovanic, Mikulic

Photocredits: FIBA Europe

Articolo precedenteCus Jonico, coach Olive post Pozzuoli: “Ritrovata la difesa, il tiro da rivedere”
Articolo successivoLa presentazione dei Quarti di Finale di Coppa Italia

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here