Green, nulla da fare contro la capolista: Caserta vince 80-62

80
0

In un match senza alcuna posta in palio la capolista Decò Caserta passa senza troppi patemi. Green adesso atteso dalla serie playout contro Pozzuoli.

Un primo quarto da manuale (21-2) della capolista segna il passo in una partita che serve soltanto scaldare i motori in vista della postseason. Caserta vince e convince al PalaMaggiò, 80-62 il dato finale, suggellando con un successo la leadership nel girone. Prova incolore per i biancoverdi, adesso chiamati a giocarsi il tutto per tutto ai playout  contro Pozzuoli.

Mette subito le cose in chiaro Caserta che parte schiacciando forte sull’acceleratore: apre le danze Dip, Ciribeni punge dall’arco, Rinaldi pesca il gioco da tre punti per un eloquente 16-0 in avvio. Digiuno prolungato per il Green, annichilito dallo strapotere della capolista, che viola la retina soltanto dopo 7’ con un’incursione in area di A. Lombardo. Per i biancoverdi si tratta dell’unica gioia del quarto: Caserta è un rullo compressore e conduce 21-2 dopo 10’.

Gerarchie stabilite, coach Oldoini può mettere mano alla panchina e passare al rodaggio le seconde linee. Il Green, punto nell’orgoglio, abbozza una reazione: Caronna ne piazza sei di fila, A. Lombardo chiude un gioco da tre punti. Il Green riesce a ricucire addirittura sul -10, poi Caserta torna a macinare gioco e rimpolpa lo scarto. Tanta voglia sì, ma altrettanta frenesia, in un quarto in cui il Green si riavvicina senza però mettere in discussione l’inerzia. 43-28 il punteggio all’intervallo, gara sempre in salita per gli uomini di coach Priulla.

Caserta d’estetica, il Green di sostanza: i bianconeri si specchiano nel bel gioco mentre a ruota Peroni, G. Lombardo e Caronna pescano il bersaglio grosso e propiziano in un amen il -8. Dip trova punti facili dal gomito, Sergio fa razzia nel pitturato, quel che basta per tenere i palermitani a distanza di sicurezza. Quando Caserta si accende semina il vuoto: 61-44 il parziale con ancora 10’ da giocare.

Ultimo quarto che serve soltanto per chiudere le formalità in una gara mai davvero in discussione. Caserta punge tutte le volte che il Green prova a ritornare sotto, chiude le maglie in difesa, e prende così il largo facendo sfoggio di solidità e duttilità fino alla sirena finale. I biancoverdi dall’altro lato sciolgono i ranghi, prestando il fianco ad una squadra davver d’altra categoria: 80-62 il dato finale dal PalaMaggiò, per il Green l’ora della verità scoccherà sabato prossimo al primo atto dei playout contro la Virtus Pozzuoli.

Decò Caserta – Green Basket Palermo 80-62

Parziali: 21-2; 22-26 (43-28); 18-16 (61-44); 19-16 (80-62).

Green Basket – Dal Maso 2, Svoboda 6, Giancarli 4, G. Lombardo 6, Romanò 2, Caronna 18, A. Lombardo 11, Pucci, Medizza 3, Peroni 10. All. Priulla. Ass. Genovese.

Decò Caserta – Petrucci 7, Dip 13, Ranuzzi 9, Ciribeni 20, Rinaldi 15, Mataluna 2, Sergio 11, Barnaba, Aldi, Pasqualin 3, D’Argenzio, Piazza. All. Oldoini.

Ufficio Stampa Green Basket Palermo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here