Operazione riscatto. La Rekico Faenza si presenta nella tana di Porto Sant’Elpidio con l’intenzione di inaugurare il girone di ritorno con una vittoria, iniziando a trovare punti anche lontano dal PalaCattani. Dolci ricordi legano i Raggisolaris al Palasport marchigiano, teatro della sfida che si dipsuterà domenica alle 18: su quel campo infatti i faentini hanno giocato la Final Eight di Coppa Italia nello scorso marzo, vincendo nei quarti di finale contro Caserta, partita che da un sondaggio effettuato con i tifosi è stata votata come la più emozionante del 2019. Il match di domenica sarà trasmesso in diretta streaming sulla pagina Facebook dei Raggisolaris e sul sito www.raggisolaris.it.

Non lasciatevi ingannare dalla classifica. Le sole due vittorie conquistate nel girone d’andata (con Chieti e Civitanova Marche entrambe in casa) e l’ultimo posto in classifica non danno i giusti meriti a Porto Sant’Elpidio, formazione che sul campo ha mostrato di avere qualità e anche sfortuna. Nelle ultime settimane ha infatti perso molte volte di pochi punti anche contro avversarie di alta classifica, a dimostrazione di quanto il gruppo sia diventato più competitivo di quello che perse 55-81 al PalaCattani a fine settembre, e soprattutto nel turno prenatalizio ha battuto Chieti, formazione con la chiara intenzione di salire in A2.

Merito anche dell’innesto della guardia bulgara Georgi Sirakov, cecchino infallibile che sta viaggiando a 22.4 punti di media nelle cinque partite disputate, giocatore che la Rekico ha già incrociato nei play off della stagione 2016/17 quando vestiva la maglia di Firenze. Altra novità rispetto al girone d’andata è in panchina, dove da due settimane siede Marco Schiavi, alla quarta esperienza nel club elpidiense, che ha preso il posto di Gianluca Pizi.

Tornando all’organico, oltre a Sirakov, ci sono altre tre giocatori che viaggiano in doppia cifra: l’ala Nicola Bastone con 13.7 punti, la guardia Stefano Borsato (il giocatore con più esperienza nell’organico e con un lungo passato in A2) con 13.1 e il playmaker Valerio Costa con 12.1. Di grande impatto è anche il centro Riccardo Malagoli che si alterna sotto i tabelloni con Marco Lusvarghi. L’ultimo senior del roster è invece Mattia Sagripanti, guardia che entra dalla panchina dando il cambio ai titolari.

L’under con il maggior minutaggio è il play Mattia Balilli (classe 2001) poi a completare il roster marchigiano ci sono la guardia Nicola Rosettani (2000), il play Simone Di Pietro (2001), l’ala Mattia Cappella (2001) e il centro Nathan De Sousa (2000). Ha invece saluto la squadra il giovane Simone Doneda, passato in serie A2 a Treviglio.

Ripensando al girone di andata abbiamo qualche rimpianto – spiega l’ala Simon Anumba -, perché la nostra classifica sarebbe potuta essere migliore se non avessimo buttato via vittorie alla nostra portata per colpa di disattenzioni. Soprattutto in trasferta abbiamo sprecato molte occasioni e anche a Teramo si è avuta la conferma che fuori casa non abbiamo la giusta determinazione e quella cattiveria agonistica che invece mostriamo davanti al nostro pubblico.

Abbiamo ancora un girone di campionato da sfruttare per risalire posizioni e soltanto con il lavoro e con maggiore attenzione potremo riuscirci, sfruttando al meglio le restanti quindici gare. In questi mesi si è visto che possiamo tenere testa a qualsiasi avversario e che i play off sono ancora alla nostra portata, ma ora non dobbiamo pensarci, perché l’unico obiettivo è riprendere la marcia e vincere più partite possibile.

A Porto Sant’Elpidio dovremo entrare in campo con una mentalità vincente, partire determinati senza sottovalutare l’avversario e imporre subito il nostro gioco. Rispetto all’andata troveremo una squadra più agguerrita e che gioca una pallacanestro differente, avendo un giocatore come Sirakov che ha portato punti e imprevedibilità. Vogliamo vincere ad ogni costo per iniziare nel modo migliore il girone di ritorno”.

La Rekico giocherà domenica 19 gennaio alle 18 in casa contro la Sutor Montegranaro, primo match interno del 2020.

 

Ufficio Stampa Rekico Raggisolaris Faenza

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here