Si chiude con una sconfitta l’esordio ufficiale del Green Basket Palermo che sul parquet della Infodrive Capo d’Orlando resta in vantaggio per mezz’ora, subendo poi il ritorno dei paladini nel quarto conclusivo dei trentaduesimi di Supercoppa LNP Old Wild West, con un parziale decisivo di 29-11. Partita contraddistinta da problemi di falli per i biancoverdi, specie nel finale, ma giocata con alto ritmo soprattutto difensivo.

Gara in equilibrio, contraddistinta dal grande caldo di inizio settembre che crea anche qualche problema di equilibrio sul parquet ai giocatori in campo per via della condensa, che si trascina sino all’intervallo con le due squadre appaiate. Buon ritmo, che porta però in dote anche diverse palle perse (13-17 alla fine), frutto della condizione ancora non ottimale per entrambe.

Il massimo vantaggio dei palermitani di coach Verderosa (40-48) arriva in apertura di ripresa, grazie alle triple di Morciano, Masciarelli e Costa prima del rientro della Infodrive, trascinata da capitan Passera, Vecerina e dall’intraprendenza del giovane Maglietti, tra i migliori in campo per la squadra paladina. Nell’ultimo periodo la svolta del match: il play biancoverde Costa riceve il secondo fallo antisportivo che lo estromette dal match, facendo fioccare poi i tecnici contro campo e panchina da parte degli arbitri. Orlandina riesce a piazzare un parziale di 16-1 nello spazio di tre minuti che, di fatto, chiude anzitempo il match.

Due bombe consecutive di Triassi portano i padroni di casa a toccare anche il +19, ma con il Green decimato dai falli e fiaccato dalla stanchezza, il divario risulta incolmabile.

Il coach dei biancoverdi, Marco Verderosa, analizza così la prestazione dei suoi:

«Valuto la prestazione per tre dei quattro quarti del match, nei quali la squadra ha prodotto un’ottima pallacanestro offensiva e difensiva, rispettando la nostra identità – spiega -. Faccio i complimenti a Capo, piazza storica e con un’ottima squadra, che ha meritato di passare il turno, però diciamo che in un momento di grossi carichi come questo gli episodi del quarto quarto ci hanno penalizzato parecchio, su tutti l’uscita di un giocatore molto importante per il tipo di pallacanestro che vogliamo proporre come Costa. Ho avuto risposte positive da tutti, nonostante le gambe ancora un po’ imballate».

«Senza dubbio ciò che non mi è piaciuto, nonostante le circostanze ambientali e gli episodi, è stato l’essere andati in totale difficoltà nella gestione del match come nell’ultimo periodo – ammette Verderosa -. L’esserci disuniti in difesa in quel frangente, subendo canestri che per l’intera gara non avevamo subito, è stato ciò che ha deciso il match».

I prossimi impegni vedranno i palermitani ospitare, in un allenamento congiunto, la Svincolati Milazzo giovedì al PalaMangano (porte chiuse), proseguendo il cammino di avvicinamento all’esordio in campionato previsto per domenica 2 ottobre a Crema.

«Per arrivare pronti a ottobre dobbiamo semplicemente continuare a lavorare con l’impegno che sto vedendo quotidianamente in palestra da parte dei ragazzi – conclude l’allenatore palermitano. Recupereremo la piena condizioni di tutti, compreso Ronconi che nelle nostre rotazioni è molto importante. Ripartiamo da ciò che di positivo abbiamo messo in campo per mezz’ora a Capo, assorbendo quello che nel quarto periodo, invece, non siamo stati in grado di fare».

INFODRIVE CAPO D’ORLANDO – GREEN BASKET PALERMO 86-71
Parziali: 20-21, 18-20, 19-19, 29-11

Orlandina: Passera 18, Triassi 11, Klanskis 4, Okereke 11, Pizzurro, Sandri 6, Ravì, Vecerina 18, Binelli 2, Telesca ne, Baldassarre 4, Maglietti 12. All. Sussi

Green: Masciarelli 19, Di Giuliomaria 13, Costa 8, Morciano 18, Moltrasio 2, Renna, Lombardo 5, Ronconi ne, Caronna 2, Markus 4, Maisano. All. Verderosa

Photocredits: Infodrive Capo d’Orlando – Janira Galipò

Articolo precedenteDany Basket Quarrata: Vittoria all’esordio in Coppa Toscana. Superato l’US al PalaCosmelli
Articolo successivoEuroBasket 2022. Italia da urlo: battuta la Serbia 94-86. Quarti di finale contro la Francia

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here