La WithU Bergamo cala il poker. In uno degli anticipi della 23.a giornata, gli uomini di coach Cagnardi battono 72-68 l’Antenore Energia Padova, compiendo un passo decisamente importante in ottica play-off.

Una gara per larghi tratti equilibrata: in un paio di circostanze la WithU è sembrata sul punto di scappar via, ma Padova ha sempre ribattuto colpo su colpo, arrivando all’ultimo minuto a pareggiare i conti. Ci pensa il canestro di Capitan Savoldelli a 9” dalla sirena, seguito dall’ultima eccellente difesa, a regalare i due punti a Bergamo, che per una notte torna solitaria al quinto posto in classifica. Una delle chiavi della vittoria blu-arancione sta nella difesa, che dopo un primo quarto di assestamento inchioda Padova a 44 punti nei successivi tre periodi. Nel prossimo turno altro scontro diretto, questa volta in trasferta a Vicenza: a sette gare dalla fine un match delicato, da affrontare con il morale alto dopo i quattro successi consecutivi.

Inizio gara con le marce basse (4-3 al 4’), la WithU parte a zona in difesa ed in attacco trova le soluzioni da sotto di Sodero e Dell’Agnello, mentre Padova si mette in moto con De Nicolao e le triple di Cecchinato e Marangon per il primo vantaggio esterno (11-14 al 7’). Il classe 2005 si fa notare in attacco, Padova prende margine nonostante un più che positivo Dell’Agnello, e sulla sirena De Nicolao inchioda la sesta tripla di squadra del primo quarto per il 17-24 al 10’.

Gli ospiti tengono la testa della gara, Bergamo trova i canestri di Sodero e la verve di Simoncelli ma insegue (22-30 al 14’). L’inerzia però cambia nella seconda metà del quarto: Ihedioha entra nel match con quattro punti, i liberi di Simoncelli ed Isotta rimettono Bergamo a sole 3 lunghezze di distanza perché la difesa inizia a lavorare forte, e Ihedioha trova i punti del -1 (35-36 al 18’). Padova non segna più, Isotta sorpassa dalla linea per il minimo vantaggio interno all’intervallo lungo (37-36 al 20’).

La WithU esce benissimo dagli spogliatoi: Dell’Agnello e Savoldelli guidano i blu-arancioni, ed il numero 77 firma il gioco da tre punti cha vale il massimo vantaggio (49-41 al 24’). Padova si rimette in sesto con l’energia di Marangon ma resta a distanza, la gara diventa ruvida ma mai cattiva, gli ospiti risalgono fino al -3 ed impattano con Pellicano ad inizio di ultimo quarto (55-55 al 31’). Bergamo riallunga con Savoldelli e le triple di Sodero ed Ihedioha (67-62 al 35’), Padova non cede e Bocconcelli con due bombe impatta a quota 68 con un minuto da giocare. Gli ultimi possessi sono per cuori forti: Sodero e Ferrari sbagliano, Savoldelli invece dalla mattonella a lui più cara sigla il 70-68 con 9” da giocare. Sull’ultimo possesso ospite Dell’Agnello recupera il quarto pallone della sua serata, fa 2/2 dalla lunetta e chiude i conti, per la festa del pubblico presente. Finisce 72-68 in favore della WithU Bergamo.

WithU Bergamo – Antenore Energia Padova 72-68
(17-24, 37-36, 55-52)

WithU Bergamo: Savoldelli 10, Sodero 15, Cagliani 2, Dell’Agnello 18, Ihedioha 16, Simoncelli, Manenti, Bedini 2, Isotta 7, Rota ne, Piccinni ne, De Martin ne. All. Cagnardi
Antenore Energia Padova: De Nicolao 14, Bocconcelli 13, Cecchinato 10, Ferrari 5, Calvi; Marangon 17, Lovisotto 2, Pellicano 3, Schiavon, Lusvarghi 4. All. De Nicolao

Articolo precedenteA1 TechFind: Ultimo quarto stellare per la Magnolia. Faenza cade al Bubani 74-78
Articolo successivoSerie B: Ultimo quarto fatale al Bologna Basket. Vince Vicenza 84-77

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here