Il Castelnuovo Scrivia che inspiegabilmente dopo le prime due giornate si trovava ancora fermo a zero punti è riuscito a sbloccarsi e ad avere la meglio su un BCB che ci ha provato, ma è stato sicuramente penalizzato dalle assenze

Due squadre difronte con atteggiamenti completamente differenti: Castelnuovo assetato di punti per smuovere la classifica oltre ovviamente al morale; Bolzano che deve fare sì i conti con le assenze e che in settimana ha faticato a preparare al meglio la partita contro le piemontesi in quanto non è quasi mai riuscito ad allenarsi al completo. Risultato troppe palla e perse e troppi rimbalzi in attacco concessi alle avversarie.

Le regole dello sport sono queste e gioca chi è disponibile e le ragazze di coach Sacchi pur se a rotazioni ridotte ci hanno provato con tutte le forze, ben sapendo di avere davanti un’avversaria temibile.

Il primo quarto si conclude sulla perfetta parità (12-12) equilibrio che prosegue per i primi minuti del secondo quarto, fino a quando un parziale di 8-0 permette alle padrone di casa un allungo. Da quel momento in poi inizia la rincorsa di Bolzano che subisce per poi sapersi riavvicinare, ma mai al punto da portarsi sulla parità. Alla pausa lunga il distacco è di 9 punti (32-23) e al rientro dalla pausa lunga dopo un botta e risposta iniziale, quando si poteva credere nell’ennesima rimonta, è lì che Madonna e compagne segnano un solco ancora più importante che le porta sul +18 (43-27).

Adesso risalire è arduo, il BCB ci prova piazzando un 8 a 2 riuscendo così a riavvicinarsi, anche seCastelnuovo la tiene a bada e a nulla servono gli ultimi affondi delle ospiti, l’incontro si conclude 59 a 49.

Le padrone di casa hanno trovato punti pesanti nelle mani di 3 giocatrici in doppia cifra, le solite note: Madonna 14, Bonvecchio e Colli 12, Gatti 10. L’Alperia si è affidata soprattutto alle sue lunghe con Molnar 15 e Nasraoui 11.  L’ennesima conferma che questo campionato sarà tosto per tutte le contendenti. Settimana prossima si gioca nuovamente in trasferta.

Coach Sacchi: “Un passo indietro rispetto a settimana scorsa sia per il risultato, sia per la settimana di lavoro in palestra sia per l’attenzione ai dettagli nella gara!
È vero che difronte c’era una delle squadre più attrezzate del campionato, è vero che ci mancavano giocatrici importanti, ma è anche vero che non possiamo regalare loro venti palle perse e tantissimi rimbalzi offensivi, soprattutto nei momenti cruciali della partita.

Abbiamo fatto tanta fatica in attacco soprattutto perché loro sono davvero grosse, ma anche quando abbiamo avuto tiri aperti, non siamo riusciti a concretizzare. In difesa siamo state brave a lunghi tratti ma nei momenti importanti, dove la partita era ancora aperta, abbiamo subito canestri facili da nostre palle perse assurde. Nonostante tutto, dopo essere state sotto anche di 16 siamo riuscite a rientrare grazie al nostro cuore, a meno 4 palla in mano, ma li l’energia era finita. Adesso prepariamoci bene ad un’altra trasferta (3 su 4) sperando torni un po’ di fortuna e si possa lavorare serenamente in settimana.”

Autosped Castelnuovo Scrivia – Alperia Basket Club Bolzano 59-49
Parziali: (12-12, 32-23, 49-37, 59-49)

Autosped Castelnuovo Scrivia: Repetto, D’Angelo 8 (2/8 da 2), Madonna* 13 (2/3, 3/10), Pavia 2 (0/2, 0/2), Serpellini, Colli* 12 (6/13, 0/3), Bernetti, Bonvecchio* 12 (6/6, 0/1), Podrug* 2 (0/1 da 2), Bassi ne, Francia ne, Gatti* 10 (2/8 da 2) Allenatore: Zara F.

Alperia Basket Club Bolzano: Nasraoui* 11 (3/6, 0/2), Cremona* 6 (3/8, 0/2), Servillo* 2 (0/2, 0/2), Molnar* 15 (6/10, 0/1), Larcher ne, Mingardo 4 (2/5, 0/2), Iob, Profaiser* 7 (2/5, 1/2), Carcaterra 4 (0/2, 1/4)

Arbitri: Consonni C., Canali S.

Ufficio Stampa Basket Club Bolzano

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here