Ci si avvicina sempre di più al momento della verità per alcune società di serie A che rischiano seriamente di non essere in grado di iscriversi al prossimo campionato.

A Tal proposito, da Cremona e Pistoia arrivano segnali piuttosto negativi che certo significherebbero un quantomai opportuno ridimensionamento con il ricollocamento in serie A2, a Roma la situazione è critica ma non arrivano grandi notizie mentre la nota positiva viene da Pesaro con lo sponsor Beretta che sembra disposto ad accollarsi la cifra necessaria per partecipare alla prossima stagione.

Tra poco meno di un mese sapremo però veramente tutto, intanto sono arrivati i primi colpi di mercato e che colpi per l’Armani Exchange Milano di Ettore Messina che ha lasciato Luis Scola, Nemanja Dedovic, Amedeo Della Valle e Christian Burns confermando invece Jeff Brooks e Kaleb Tarczewski e inserendo nel roster giocatori di eccellente caratura internazionale come Kyle Hines, strappato al CSKA Mosca e Malcolm Delaney, preso dal Barcellona.

Con in testa ancora l’idea di riportare in Italia Gigi Datome, la formazione lombarda ha dato un chiaro segnale di voler essere protagonista anche in Euroleague il prossimo anno, una competizione questa che potrebbe vedere ai nastri di partenza un’altra squadra italiana ovvero sia la Virtus Bologna.

L’annuncio clamoroso della paventata rinuncia del Panathinaikos ha aperto uno spiraglio in più alla presenza della Virtus che intanto si è assicurata le prestazioni di Amedeo Tessitori.

Dall’altra parte della città grandi novità in casa Fortitudo a partire dalla nuova guida tecnica affidata, dopo la partenza di Antimo Martino, al coach della Nazionale Meo Sacchetti, liberatosi da Cremona. Il roster inoltre è stato impreziosito ultimamente dall’arrivo del bomber ex Brindisi Adrian Banks mentre da Pesaro è arrivato Leonardo Totè confermando le ambizioni di altissima classifica per la Effe.

Per quanto riguarda le altre formazioni di serie A al momento si parla di riconferme o addii per ciò che concerne le panchine ed a questo proposito sottolineiamo le conferme di Eugenio Dalmasson a Trieste e di Walter De Raffaele a Venezia (che conferma Bruno Cerella e per la sesta stagione consecutiva capitan Michael Bramos) mentre Reggio Emilia ha ingaggiato Antimo Martino.

Ma la notizia certamente più clamorosa è arrivata nelle ultime ore da Sassari dove manca solo l’ufficialità prima di sancire il divorzio tra il sodalizio sardo del presidente Stefano Sardara (che intanto ha indetto per domani una conferenza stampa in diretta streaming sui canali ufficiali n.d.r.) e Gianmarco Pozzecco a causa di pesanti divergenze proprio riguardo al mercato.

Insomma in attesa di sapere quali saranno le squadre ammesse alla massima serie, il nostro basket si sta muovendo per tornare al più presto a farci divertire ed emozionare.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here