La Dolomiti Energia Trentino cede 74-93 contro il Darussafaka Tekfen Istanbul nel Round 5 di TOP 16 in 7DAYS EuroCup: nell’ultimo match di coppa stagionale in casa per i bianconeri, già eliminati dalla corsa alla qualificazione ai quarti di finale, c’è partita solo per i primi minuti, quando Trento è sotto 15-16 con le triple di Blackmon, Mian e Mezzanotte.

Poi alla BLM Group Arena prevale la fisicità e la compattezza dei turchi, capaci dopo quell’avvio equilibrato di scappare via con un grande break tra la fine del primo e il secondo quarto in una partita poi dominata a rimbalzo (31 a 48) e condotta senza esitazioni anche grazie alle ottime percentuali al tiro (15 triple e 95 punti a referto). In una serata difficile per i bianconeri, da segnalare i primi punti in carriera in EuroCup per i giovani classe 2001 Alessandro Voltolini (4-4 ai liberi) e Max Ladurner (2 punti), che la prossima settimana saranno protagonisti con il gruppo Under 18 nella seconda Next Gen Cup di cui la squadra bianconera è campione in carica.

Nicola Brienza (Allenatore Dolomiti Energia Trentino):«Congratulazioni al Darussafaka per la partita e per la prestazione, noi volevamo giocare una partita più solida ma non siamo stati capaci di farlo soprattutto perché nella prima metà di match abbiamo giocato una cattiva difesa che non ci ha permesso di restare in partita nel punteggio. Non avevamo grande energia, fisica e mentale, abbiamo provato ad aprire il match con un quintetto diverso, giocando a 48 ore di distanza dalla partita contro Brescia, ma quando non siamo in campo al 100% di intensità tendono ad emergere i nostri difetti e i nostri limiti. Ora abbiamo tre o quattro giorni per recuperare energie fisiche e mentali e fare una partita diversa domenica contro Cantù. Sono contento per i primi punti di Volto e Max, sono due ragazzi prodotti dal nostro settore giovanile che ci danno una grande mano e a cui vogliamo dare importanza perché meritano occasioni».

Boxscore

Ufficio Stampa Dolomiti Energia Basket Trentino                                                                    foto Daniele Montigiani

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here