Playoff A2: Bergamo batte Montegranaro e vola in semifinale

76
0
Esulta Bergamo è semifinale!

Bergamo scrive un’altra pagina della propria storia, battendo 54-52 la XL Extralight Montegranaro in gara-4 dei quarti di finale Playoff e chiudendo così la serie sul 3-1.

L’ennesimo capolavoro stagionale dei gialloneri ha i volti del solito Roderick e di un gigantesco capitan Sergio, fondamentale sia in difesa che in attacco. Ma l’applauso va ad un gruppo che ha lottato come non mai per raggiungere un traguardo – le semifinali – che sembrava utopia ad inizio anno. Un traguardo assolutamente meritato, a maggior ragione vista l’assenza in questa serie di Taylor; qui ci sono gli indiscussi meriti di coach Dell’Agnello, capace di giocarsi quattro gare in otto giorni senza cercare alibi, ma costruendo una ragnatela dalla quale Montegranaro non è riuscita a venire a capo. E di giocarsi una gara-4 a bassissimo punteggio puntando su una difesa da dieci e lode, una difesa che nell’ultima decisiva azione ha letteralmente oscurato il canestro ai marchigiani.

Bergamo è in semifinale, dove affronterà la lanciatissima Benfapp Capo D’Orlando. La tensione è palpabile sin dai primi possessi, Bergamo sblocca la gara dopo quasi 3’ di gioco con Benvenuti e Sergio, Montegranaro inaugura il match con un libero di Corbett (5-1 al 5’). Si sbaglia molto, i marchigiani impattano subito con Mastellari e sorpassano con Corbett, costringendo Dell’Agnello al time-out. Bergamo fatica e non trova il canestro, Montegranaro scappa ancora con Corbett sul +8 prima dell’inchiodata di Zucca che chiude il primo quarto sul 9-15 in favore degli ospiti.

Lo spartito non cambia nel secondo quarto: errori da una parte e dall’altra, Bergamo difende forte ma non segna mai, Montegranaro resta avanti con Amoroso (12-18 al 15’) ma deve subire il rientro dei gialloneri, che trascinati da Benvenuti si riportano a-1 all’intervallo lungo (20-21 al 20’).

Nella ripresa Bergamo rompe gli indugi: arrivo subito un parziale di 10-2 in cui è protagonista Sergio (30-23 al 25’), Montegranaro reagisce di rabbia più che di logica con Corbett e Mastellari ma paga dazio dal capitano giallonero, che ristabilisce le distanze prima dell’ultimo quarto con la tripla allo scadere per il boato del PalaAgnelli (40-32 al 30’).

Gli ospiti si avvicinano con Simmons e Corbett, Zucca fa respirare Bergamo, e nella lunghissima volata la scena se la prende Roderick: la guardia di Philadelphia segna otto punti consecutivi (52-46 al 37’), Casella ci mette due liberi per il +8 che sembra indirizzare il match. Sembra, appunto, perché Mastellari mette due triple pesantissime per il -2 a meno di un minuto dalla sirena, Roderick e Zugno non chiudono i conti e l’ultimo possesso di Montegranaro risulta decisivo. Corbett non riesce a trovare un varco, la palla va a Palermo che a fatica trova Simmons, il cui gancio va corto sul primo ferro mentre suona la sirena. Esplode la gioia di Bergamo e della sua gente, per un meritatissimo successo che spalanca le porte delle semifinali. Al PalaAgnelli finisce 54-52 per i gialloneri, che ora incrociano Capo D’Orlando in un’altra serie tutta da seguire.

Bergamo – XL Extralight Montegranaro 54-52
Parziali: (9-15, 20-21, 40-32)

Bergamo: Zugno 2 (0/4, 0/5), Roderick 17 (7/13, 0/3), Sergio 14 (3/3, 2/4), Fattori 2 (1/7, 0/3), Benvenuti 8 (4/7, 0/3); Zucca 9 (3/3, 0/2), Casella 2 (0/2, 0/1), Bedini (0/1, 0/1), Taylor n.e., Piccoli n.e., Marelli n.e., Augeri n.e.. All. Dell’Agnello

XL Extralight Montegranaro: Palermo 4 (2/3, 0/2), Corbett 23 (6/8, 2/6), Negri (0/2, 0/4), Amoroso 4 (2/4, 0/5), Simmons 4 (2/6); Mastellari 12 (3/3, 2/9), Treier 2 (1/1 0/1), Testa 1 (0/1 da tre), Petrovic 2 (1/1), Angellotti n.e.. All. Pancotto

 

Ufficio Stampa Bergamo BB14

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here