Basket Costa Masnaga: i risultati dell’ultimo turno giovanile e senior

85
0

U18F Elite: la Limonta Sport Costa Masnaga non ha problemi a Varese, larga vittoria 51-84. Una gara condotta dall’inizio alla fine per la Limonta Sport Costa Masnaga, che vince a Varese nella penultima giornata di questa prima fase del campionato U18 Elite. Se nel primo quarto le panterine trovano qualche difficoltà in più, complice un’espulsione abbastanza opinabile di Frustaci, alla fine del primo tempo il vantaggio sale già sul +22, 28-50. Basket Costa va molto a strappi, ma trova un altro allungo nel terzo parziale, che si conclude sul 37-68 ed ormai mette il match in cassaforte.

Ecco le dichiarazioni di coach Pierangelo Rossi al termine del match: “Abbiamo iniziato la partita perdendo dopo soli tre minuti Frustaci per espulsione: probabilmente in altri campionati maschili una cosa del genere non sarebbe successa. Nonostante tutto abbiamo segnato 50 punti nel primo tempo e 84 finali e abbiamo portato a casa senza patemi questo match, anche se l’atteggiamento in certi frangenti è l’aspetto in cui dobbiamo migliorare di più. L’attenzione deve essere mantenuta sempre alta, senza giocare con sufficienza“.

Varese – Limonta Sport Costa Masnaga  51-84  (14-26; 28-50; 37-68)

Varese: Radrizzani, Carraro 4, Sonzini A. 5, Moretti 11, Ghielmi, Iave 8, Fontanel 2, Bajric 8, Battaini 3, Giani 8, Bonina. Allenatore Visconti

Limonta Sport Costa Masnaga: Discacciati 18, Colognesi 7, Allevi 11, Allievi 11, Villa E. 18, Villa M. 4, Panzeri 2, Frustaci 3, Spinelli 10. Allenatore Rossi

Serie C – 10^ giornata: Limonta Sport Costa Masnaga senza freni, Vismara Milano finisce ko 145-32. Prova di forza importante per la Limonta Sport Costa Masnaga che, nella decima giornata del campionato di Serie C, sfodera una super prestazione contro Vismara Milano, fanalino di coda in classifica, ancora senza vittorie. Le padrone di casa partono subito fortissimo: al 10′, il tabellone segna già un inesorabile + 29, 35-6. Le ospiti non riescono a reagire e le panterine non si fanno certo pregare per mantenere un ritmo molto alto per tutto il resto del match. In evidenza la prestazione al tiro di Pollini, che infila 28 punti con un ottimo 8/12 dalla lunga distanza. Finisce 145-32, con la Limonta Sport che mantiene il secondo posto in solitaria, dietro solo a QSA.

Ecco le parole di coach Cosimo De Milo alla fine della partita: “Un match mai in discussione: da parte nostra c’è stata la solita intensità e concentrazione per 40′ e ne sono soddisfatto. Le nostre avversarie hanno faticato tantissimo fin dall’inizio a tenere i nostri ritmi. La nostra prova balistica (con 13 canestri dalla lunga) è stata notevole, considerando anche come spesso Vismara difendesse a zona. Siamo state brave a tenere i nostri ritmi per tutto l’arco della partita, senza avere cali di concentrazione o giocare con sufficienza“.

Limonta Sport Costa Masnaga – Vismara Milano 145-32  (35-6; 69-14; 108-24)

Limonta Sport Costa Masnaga: Matteri 1, Pollini 28, De Caro 8, Fumagalli 14, M. Villa 17, E. Villa 18; Allievi 25, Toffali 14, Valli 2, N’Guessan 6, Ukaekbu 6, Fontana 8.

Prossimo appuntamento: Sabato 15/12 alle 18 in trasferta vs Borgo San Giovanni

Serie B – 11^ giornata: la MIA Mariano è straripante, battuta BFM 89-65 nel big match

Ottimo successo nell’undicesima giornata del campionato di Serie B femminile per la MIA Mariano, che batte, in quello che si potrebbe definire uno scontro diretto, Basket Femminile Milano ed è quarta da sola in classifica. Una vittoria netta, giunta grazie a percentuali al tiro notevolmente migliori rispetto a quelle di una settimana fa nella sconfitta di Giussano. Dopo qualche patema di troppo in avvio e un piccolo blackout alla fine del primo quarto, le padrone di casa scappano via grazie ad un break di 29-13nel secondo quarto. Il margine viene ritoccato verso l’alto dopo l’intervallo, rendendo gli ultimi dieci minuti una semplice formalità.

Ecco le dichiarazioni di coach Pierangelo Rossi al termine del match: “Portiamo a casa questa vittoria in una partita giocata a sprazzi. Un primo quarto che ci ha visto partire così così, poi abbiamo recuperato e, sul finire del primo quarto, abbiamo avuto un altro passaggio a vuoto. Come siamo rientrati, poi abbiamo immediatamente allungato e, da lì in avanti, non ci hanno più ripreso. I tiri sono gli stessi presi settimana scorsa, sono cambiate le percentuali: questa volta abbiamo segnato 89 punti e, di conseguenza, diventa molto difficile starci dietro. Tante volte, però, c’è la tendenza ad essere troppo leziose, anche se alcuni azioni sono state veramente belle. In difesa non siamo in un grandissimo periodo, visto che anche oggi abbiamo concesso troppi canestri facili a BFM, anche in transizione. Ci lavoreremo e, in questo senso, dobbiamo modificare l’atteggiamento sia mentale che fisico“.

MIA Mariano – Basket Femminile Milano 89-65  (13-17; 42-30; 67-48)

MIA Mariano: Discacciati 9, Panzeri 4, Colognesi 10, Frustaci 12, Allevi 12, Marra 4, Balossi 7, Cincotto 11, Frigerio, Buscema 2, Spinelli 18, Capellini ne.

Prossimo appuntamento:Domenica 16/12 a Bresso alle 17:45

Serie D – 10^ giornata: Sondrio troppo forte, ma alla Disitaly Nibionno rimane sempre qualche rammarico.

Non è una brutta partita quella andata in scena a Sondrio, ma quando l’avversario è superiore bisogna avere l’onestà di riconoscerlo. Con altrettanta franchezza bisogna riconoscere che i ragazzi di coach Paolo Re avrebbero potuto fare qualcosa in più. Ad aprire le danze è una tripla dei valtellinesi a cui risponde Jaja, ma i padroni di casa dispongono di buone alternative anche dentro l’area, dove fanno valere peso e centimetri in abbondanza. La Disitaly Nibionno rimane comunque attaccata alla partita con Zado, Teo e ancora Jaja da oltre l’arco, 16-10 al 10′. Mentre i padroni di casa sfruttano peso e talento, gli ospiti cercano di difendere forte sulla palla e di correre in contropiede: il secondo parziale finisce in parità e all’intervallo la Disitaly Nibionno rimane sotto di sole sei lunghezze, 36-30. I ragazzi agli ordini di coach Paolo Re rientrano in campo carichi e in un minuto confezionano un break di 5-0 per ricucire lo strappo, ma purtroppo è solo un’illusione. Proprio quando si potrebbe pensare ad un minimo calo atletico degli avversari, Basket Nibionno perde il filo del discorso e diverse palle sanguinose che gli esperti sondriesi non perdono l’occasione di trasformare in canestri per scavare ancora un solco di 18 punti per l’ultima frazione. Così, coach Paolo Re prova a scompaginare le carte cambiando difesa e qualche risultato si vede mandando a canestro Borg, Trama e Jaja; lo svantaggio viene ridotto sotto la doppia cifra, ma gli avversari non si scompongono più di tanto. Sondrio, infatti, gestisce il finale con tranquillità fino al 71-58 conclusivo. Non era certo questa la partita da vincere, ma si sarebbe potuto fare di meglio, soprattutto in difesa Basket Nibionno ha smarrito la consueta aggressività.

Sondrio – Disitaly Nibionno  71-58

Disitaly Nibionno: Mark, Teo 2, Erik, Borg 15, Trama 9, Pollo 2, Faso, Jaja 17, Clod 3, Zado 6, Simo, Ice Man 4.

U14F – Bianchi Group Costa Masnaga continua a vincere, prima Calolzio e poi Valmadrera vanno al tappeto

Continua la marcia immacolata delle panterine della Bianchi Group Costa Masnaga che passano agevolmente sul campo di Valmadrera. Il primo quarto vede le bimbe iniziare con il piede giusto proseguendo nel percorso tecnico che ci si prefigge: contropiedi e difesa lucida. Il match continua su questa falsariga in un contesto agonistico bello frizzante; unica nota dolente gli infortuni. Infatti, Laisa esce per un problema al ginocchio (speriamo sia solo uno spavento), mentre Meme deve rimanere ai box per un paio di settimane per una micro-frattura alla falangetta di un dito. Forza bimbe!

Starlight Valmadrera – Bianchi Group Costa Masnaga 17-91
Parziali: 1-35, 4-19, 5-21, 6-16.

Valmadrera: Panzeri 2, Sironi 3, Aldeghi, Corbetta 5, Diop, Piccolo, Casiraghi, Moro, Cantù 3, Russo, Pertusani 4. All. Bussola.

Bianchi Group Costa Masnaga: Smile Galli 3, Wild Citterio (K) 12, Laisa Bellasio, Gioppi Cibinetto 2, Axl Galli 2, Fidee Spreafico 15, Ila Bernardi 9, Ola Natoli 7, Gre Cesana 17, Svalvo Radaelli, Mimì Prederi 24. All. Cello Sala, acc. Paoletta Brenna.

Nello scorso week-end impegno contro Calolzio disputato con alterne fortune, ma come sfondo l’immagine di una strada ancora lunga da percorrere. Polveri bagnate per 40′, ma con un primo tempo che ha visto le panterine in controllo. Dopo l’intervallo lungo le ospiti cambiano marcia, sfruttando la fragilità delle padrone di casa, piazzando unbreak di 12-0 ed impattando sul 24-24 al 25′. Le bimbe di Basket Costa, però, sono state brave a rispondere immediatamente con un contro-break di 5-0 che risposta l’inerzia fino al 43-33 finale.

Bianchi Group Costa Masnaga – Carpe Diem  43-33
Parziali: 9-5, 13-7, 11-13, 10-8.

Bianchi Group Costa Masnaga: Meme Rotta 10, Smile Galli 2, Wild Citterio (K), Laisa Bellasio 2, Gioppi Cibinetto 2, Axl Galli, Fidee Spreafico 19, Ila Bernardi 3, Ola Natoli 7, Svalvo Radaelli, Mimì Prederi 2, Pando Trassini. All. Cello Sala, Sara Molteni e Pier Rossi.

Calolzio: Pormeli, Manzoni 8, Torri M. 9, Beretta L. 1, Cattaneo, Beretta E. 10, Monticelli, Torri R. 5. All. Console.

U16F Reg –  la Limonta Sport Costa Masnaga, spinta da una super Ziccardi, batte nettamente Cucciago 84-50

imonta Sport Costa Masnaga riesce a battere Cucciago in un match molto più altalenante e complicato di quanto non dica il risultato finale. Come spiegato anche da coach Borghesi al termine del match: “Siamo una squadra ancora alla ricerca di certezze, ma con questa vittoria facciamo un netto passo in avanti. Ci serve trovare continuità, perché, anche oggi, dopo un primo quarto di ottima fattura, siamo riuscite a compromettere quasi tutto. I motivi sono diversi, ma quello principale è che non siamo ancora tutte capaci di farci trovare pronte quando chiamate in causa”.

Basket Costa parte davvero forte, con le panterine che sono concentrate al punto giusto. Karo infila 4 punti consecutivi, la difesa è efficace e attenta, Bea e Pade muovono bene le trame offensive e le avversarie sono subito costrette ad un time out. Iniziano le prime rotazioni e anche da Tres e Trip arriva un buon contributo in attacco ed in difesa. La strada sembra in discesa e forse questo inganna il modo di approcciare la partita: in men che non si dica cominciano i primi pasticci in attacco e in difesa, ma nonostante tutto il primo quarto è ottimo e finisce 21-5. Cucciago, però, legge il momentaneo appannamento di Basket Costa e cresce in intensità . Tar palloni persi banalmente, non si rientra prontamente in difesa, in attacco non vengono rispettati più i soliti dettami e, per Basket Costa, la strada si fa in salita. complice anche la mancanza del contributo di chi entra dalla panchina. L’unico segnale positivo del secondo quarto è rappresentato dai due canestri di Gio Prandi e dalla solita Bea che lotta su ogni pallone. La frittata, però, ormai è fatta e il parziale di 26 a 14 per le ospiti riapre il match, al 20′ è 35-31. All’intervallo la richiesta di coach Borghesi di ritrovare la solita identità difensiva e divertirsi giocando insieme in attacco. La Limonta Sporta Costa Masnaga riparte molto bene con Lotta e le facce sembrano finalmente quelle giuste. Tra la rimonta delle avversarie e la vittoria si pone però una straordinaria Karo che, aiutata anche dalla pressione difensiva di squadra, ne approfitta per mettere in mostra il suo repertorio balistico, tripla inclusa, con 11 punti nel solo terzo quarto. Pade mette la sesta e alza il ritmo dell’attacco, permettendo a Basket Costa di ritrovare un buon vantaggio al 30′, 55-41.

Ora le padrone di casa hanno il vento in poppa e la difesa alimenta poi l’attacco. Karo va “on fire” , piazza una seconda tripla e ben 21 punti nel quarto per un totale che a fine partita fa 40. Le avversarie non trovano più la lucidità per tentare di rispondere al nostro assalto e allunghiamo scappando via. Nel finale il canestro di Gloria sigilla questa vittoria nel migliore dei modi. La super prestazione di Karo oggi è stata sicuramente da sottolineare , perchè non è facile fare canestro con tanta continuità , ma quello che ci deve restare di questa partita è la reazione avuta nel secondo tempo, dove il lavoro di squadra ha permesso , a chi poi ha finalizzato, di rendere al massimo. Detto ciò, continueremo a mandare segnali , come fatto stasera, a chi deve invece ancora trovare fiducia e consapevolezza nei propri mezzi.

Limonta Sport Costa Masnaga – Cucciago  84-50
Parziali: (21-5; 35-31; 55-41)

Limonta Sport Costa Masnaga: Bea Poletti 11 , Gio Prandi 4, Pade Padilla 10, Trip Ripamonti 2, JJ Colombo 7, Ritch Ritschel , Tres Tresoldi 4, Glo Maggioni 2, Lotta Monti 4, Karo Ziccardi 40, Vale Salvioni.  Coach : Lubo Borghesi

Ufficio Stampa Costa Masnaga

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here