Continua a stupire la neopromossa Limongelli Dinamo Basket Brindisi nel campionato di Serie C Gold: il derby della provincia contro la New Virtus Mesagne ha visto l’ampia vittoria dei ragazzi di coach Cristofaro per 63-93. Sesta vittoria su sette partite e secondo posto in classifica consolidato ancora una volta, anche se condiviso con l’Adria Bari, ma con la Dinamo che gode del vantaggio nello scontro diretto.

Gara praticamente perfetta per la squadra del capoluogo, grazie alle ottime percentuali al tiro e alla aggressività difensiva di capitan Pulli e compagni, fattori che hanno reso durissima la partita per l’esperto coach mesagnese Coco Romano ed i suoi giocatori, nonostante il roster al completo dopo diverse gare segnate dalle assenze per infortuni. La formazione gialloblu, considerata ad inizio stagione tra le migliori del campionato grazie alla qualità del suo organico, incappa così nella settima sconfitta in altrettante gare.

La cronaca

Gara che si apre, come disposto dalla FIP su tutti i campi di giornata, con l’osservanza di un minuto di raccoglimento per ricordare Lorenzo Bastelli, il giovane cestista scomparso in settimana dopo aver lottato duramente contro il sarcoma di Ewing.

Superata l’emozione del ricordo, la squadra brindisina vola letteralmente in campo grazie al parziale di 2-11 in 3 minuti e mezzo. Nonostante il time-out dei padroni di casa, la Dinamo raggiunge il primo massimo vantaggio del quarto sul +24 con il tabellone che indica 6-30 a 1:20 dal termine del parziale. Protagonisti sono tutti gli uomini che coach Cristofaro decide di mandare in campo, dividendo canestri e difese perfette, per il 10-31 al 10’.

Nel secondo quarto la Limongelli è brava a gestire il ventello di vantaggio accumulato grazie alle bombe del MVP del match Bautista Fouce, autore di 31 punti e 8 assist, ben supportato dalla fisicità di Musa, autore di una spettacolare schiacciata. Pulli e Caloia in difesa lavorano duro per garantire la protezione del canestro: i padroni di casa con Ranitovic e Gallo tentano di resistere alla furia ospite, ma nonostante il loro impegno il tabellone al 20’ recita il 29-52.

Rientro in campo per la Dinamo con l’under Greco che sostituisce egregiamente capitan Pulli, carico di falli, e con le due squadre che alzano le percentuali al tiro da 3 punti, permettendo così al numeroso pubblico presente di godere di una bella sfida: Angelini, Ranitovic e Risolo provano la rimonta con i canestri dall’arco ma Darius Stonkus, autore di 15 splendidi punti nel quarto, riporta l’inerzia del match in favore dei brindisini per il 51-76 al 30’.

Ultimo quarto caratterizzato da altre due bombe siderali di Fouce che lanciano la Limongelli Dinamo sul +30, scarto che resta invariato anche dopo l’ingresso degli under della Dinamo con i canestri di Scivales e Mongelli, che insieme a Patrizio, Epifani e Mazzeo ben figurano contro gli avversari che fino all’ultimo provano a ridurre il gap, non riuscendo però ed evitare il 63-93 finale.

New Virtus Mesagne – Limongelli Dinamo Basket Brindisi 63-93

(10-31; 29-52; 51-76; 63-93)

Mesagne: Bellanova 6, Gualano, Ranitovic 17, Risolo 3, Renna n.e., Hazners 7, Angelini 6, Crovace 1, Gallo 14, Zullo, Taddeo 9 – All. Romano
Dinamo Brindisi: Scivales 8, Greco, Patrizio 1, Epifani, Musa 17, Stonkus 26, Fouce 31, Pulli 4, Caloia 4, Mongelli 2, Longo, Mazzeo – All. Cristofaro

Arbitri: Menelao di Mola di Bari (BA) e Carella di Brindisi

Articolo precedenteUse Empoli: Andrea Casella protagonista nel primo squillo stagionale nel derby con San Miniato
Articolo successivoPallacanestro Reggiana: Esulta l’U17 biancorossa. Sconfitte per U15 e U19

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here