Il trionfo della “linea verde”. I Bad Boys Fabriano, formazione composta interamente da giocatori nati fra il 2002 e il 2006, ha vinto il campionato di serie D di basket ed è salita in serie C Silver, ottenendo una storica promozione al termine di un percorso ai playoff senza sbavature.

A guidare il giovane manipolo fabrianese è stato coach Daniele Aniello, il tecnico di Grottammare che nella nostra città aveva già conquistato un’altra promozione da capo allenatore, con la Janus in serie B nel 2017, oltre a quella in A2 da “vice” lo scorso anno.

«Anche stavolta è stato bellissimo – racconta coach Aniello. – Pur trattandosi di un campionato di serie D, ho visto il nostro giovane gruppo crescere come mentalità e ruoli in campo, questo mi è piaciuto molto».

Un team, dicevamo, espressione del settore giovanile fabrianese Janus Basket Academy, composto per intero – infatti – da ragazzi dell’Under 19, Under 17 e Under 16, più alcuni ragazzi della stessa età frutto di reclutamento esterno.

«Gli stessi ragazzi, anche a livello di campionati giovanili, si sono ben comportati – prosegue Aniello: – l’Under 19 ha vinto il titolo regionale di categoria, l’Under 17 è arrivata terza nel campionato d’Eccellenza, l’Under 16 ha raggiunto i playoff regionali».

La loro freschezza giovanile si è fatta sentire anche in maglia Bad Boys in serie D, dove hanno avuto la meglio su squadre magari più esperte, ma certamente meno frizzanti.

Un percorso, dicevamo, in crescendo. Dopo una fase regolare chiusa al quarto posto con 24 punti (12 vinte e 10 perse), infatti, i Bad Boys hanno “preso fuoco” ai playoff dove hanno eliminato – nell’ordine – lo Sporting Porto Sant’Elpidio per 2-0, il Basket Macerata 2-0 e poi in finale la Vis Castelfidardo 3-0.

In quest’ultimo decisivo turno, i fabrianesi hanno vinto gara-1 nettamente per 73-55, più a fatica gara-2 per 78-76, quindi hanno espugnato il parquet fidardense 56-74 chiudendo la serie e centrando la promozione in serie C Silver.

Questo il tabellino dei Bad Boys in gara-2: Spinaci, Carsetti, Fernandez 12, Bevilacqua 5, Leao 10, Caloia 19, Andreoli ne, Stupelis, Patrizi 4, Cola 8, Re 16, Pellacchia 4.

Questo, invece, il tabellino di gara-3: Carsetti 4, Spinaci, Fernandez 19, Bevilacqua, Leao 8, Caloia 12, Andreoli, Stupelis, Patrizi 9, Cola 7, Re, 15 Pellacchia.

Ferruccio Cocco per l’azione.com 

in copertina La gioia dei Bad Boys Fabriano dopo la vittoria in finale sulla Vis Castelfidardo

Articolo precedenteLBA: L’Olimpia Milano batte 66-62 la Virtus Bologna in gara1 di finale scudetto
Articolo successivoGiovanili, Finali Nazionali U19 Eccellenza a Ragusa. Il racconto della 2.a giornata

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here