Il Bama Altopascio affronta, domenica pomeriggio, Vetusto PalaBox, ore 18,00, i Frogs di Castelfranco, al momento ultimi del gironcino in attesa della fase ad orologio, con un roster decimato.

La situazione infortuni in casa rosablù ha dell’incredibile. ” Nella mia lunga militanza cestistica pensavo di avere vissuto tutte le esperienze – commenta il presidente altopascese Sergio Guidima mi sbagliavo. Non mi era mai successo di avere 6 assenti certi (Salazar, Mencherini, Arrabito, Mancini, Lorenzi e Cartacci), più altri 4 potenziali (Creati, Iozzelli, Chiti e Cedolini). Qualcuno dei 4 forse ce la farà a recuperare, ma anche se ce la facesse scenderebbe in campo senza mai essersi allenato. E menomale che abbiamo avuto la lungimiranza di allestire una rosa numerosa, composta da 16 elementi, altrimenti avremmo dovuto scaldarci noi dirigenti.

Ci era anche balenata l’idea – conclude Guidi – di provare ad effettuare un ingaggio last minute, se avessimo dato l’ok era fatta, ma poi siamo rimasti sulla linea del “adda passà ‘a nuttata“.

Nonostante il roster ridotto all’osso, i ragazzi di coach Gianluca Giuntoli hanno l’obbligo morale di riscattare la sconfitta subita in modo inopinato a Pescia, dove, nonostante le assenze ormai conclamate, nonostante gli immediati infortuni di Lorenzi e Creati, nonostante Cartacci in panca per onor di firma, i due punti erano ampiamente alla portata.

Fattori tattici, fisici e caratteriali hanno creato un mix letale per la mancata conquista dei due punti, fattori che però non sono stati assolutamente analizzati poiché, come da quanto scritto in precedenza, gli allenamenti in settimana hanno visto solo 6 abili e arruolati.

Gli avversari, guidati dall’esperto coach termale Angelo Iacopini, fanno della gioventù e della freschezza atletica le loro armi. Con gli esterni Giungato, ottimo uno contro e uno ed arresto e tiro, Barbetta, tiratore dall’arco, ed il play Vallini, fisicità e intensità, ad avere il maggior tasso tecnico. E’ stato ingaggiato, in uscita dall’Etrusca San Miniato, il centro Maggiorelli, onde sopperire all’infortunio occorso a Camiciottoli nella gara di andata.

Match vinto 60-46 dai rosablu, allora provenienti da una quarantena covid, e inattivi nei 15 giorni precedenti. Inattività da cui forse derivano gli infortuni muscolari del presente. Arbitreranno Belgodere e Galiberti di Firenze.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here