La Staff Mantova termina il precampionato con una prestigiosa vittoria per 82-81 all’ultimo secondo contro la Juvi Cremona davanti ad un palazzetto di Bancole tutto esaurito. Un successo che dà tanto morale agli Stings e che arriva nonostante le assenze di Veronesi e Palermo e con Janelidze uscito per una distorsione alla caviglia dopo pochi minuti.

Si parte con percentuali basse da entrambe le parti e con difese attente a coprire le penetrazioni a canestro avversarie. Dopo due minuti di stallo, la gara si sblocca grazie ad una Juvi più efficace sotto i tabelloni. Mantova risponde affidandosi all’estro di Miles che s’inventa canestri difficili e passaggi illuminanti per i compagni. Col passare dei minuti, però, Cremona diventa padrona del campo andando sul +7 (5-12 al 5’). Ross e Cortese conducono la mini rimonta dei virgiliani che arrivano fino al -1. La tripla allo scadere di Blake fissa il punteggio sul 15-19 alla fine del primo quarto.

Nel secondo periodo di gioco la Juvi Cremona aumenta i giri del suo attacco. A fare male alla Staff sono soprattutto i tiri dalla lunga distanza, con gli ospiti che creano un solco importante arrivando sul +13 (17-30 al 14’). La Staff perde continuità in attacco e prova ad alzare l’intensità fisica, ma i cremonesi restano in doppia cifra di vantaggio e allungano addirittura fino al +18 (24-42). La bomba di Ross a fine primo tempo manda le squadre negli spogliatoi sul 24-42.

Al ritorno in campo è sempre Cremona a tenere in mano la partita proseguendo il canovaccio del secondo quarto. Sul +18 (30-48 al 24’), però, la gara cambia completamente: gli animi tesi tra Ross e Blake danno la scossa agli Stings, i quali in meno di due minuti si portano sul -7 (41-48 al 26’). A Miles e compagni, però, manca la precisione per proseguire la rimonta e riacciuffare completamente la Juvi. Blake e Reati ne approfittano riportando gli ospiti a distanza di sicurezza, ma Criconia e il solito Miles riavvicinano la Staff sul 51-59 al 30’.

Dopo aver sperimentato quintetti atipici nei due quarti centrali, coach Valli si affida “all’artiglieria pesante” per gli ultimi 10 minuti. La scelta porta i suoi frutti, con gli Stings che riescono a costruire un break importante portandosi fino ad un solo possesso di distanza da Cremona grazie ad uno scatenato Ross (61-63 al 36’). La Staff, però, fallisce ripetutamente il canestro del sorpasso e viene puntualmente ricacciata indietro da una Cremona cinica a sfruttare i pochi errori dei virgiliani. Nel finale la tripla di Cortese e i due liberi di Calzavara portano finalmente Mantova al pareggio. Nelle ultime azioni la gara non si sblocca e si va quindi ai supplementari.

Nell’equilibratissimo supplementare, Cremona scappa sul +4, ma gli Stings reagiscono prontamente arrivando al sorpasso con Morgillo su un assist al bacio di Miles. Sull’azione successiva Reati sigla la bomba dell’81-80. Nell’ultimo possesso, a 2 secondi dalla fine Ross infila il canestro decisivo facendo esplodere di gioia il pubblico di Bancole.

Coach Giorgio Valli analizza così la partita: “Siamo contenti dell’epilogo della preseason. È stata una gara davvero intensa, siamo cresciuti nel secondo tempo soprattutto dal punto di vista della mentalità.

La squadra ha dato veramente il massimo, tanti giocatori hanno fatto gli straordinari trovando minutaggio extra a causa delle rotazioni ridotte. All’inizio non siamo stati brillanti, abbiamo sofferto tanto i cambi sistematici della Juvi e abbiamo fermato troppo la palla in attacco. Nella ripresa c’è stata una migliore circolazione di palla e il risultato finale ci ha premiato.

Purtroppo chiudiamo il precampionato con l’infortunio di Janelidze che rende ancora più piena la nostra infermeria e che ci dà qualche preoccupazione in vista del campionato. Non è il massimo non avere a disposizione Janelidze, Veronesi e Palermo nella settimana di preparazione alla prima giornata. Cercheremo di recuperare almeno un giocatore per arrivare pronti alla sfida con Forlì.

Staff Mantova – Juvi Cremona 82-81 d.1t.s.
(15-19; 24-42; 51-59; 72-72)
Staff Mantova: Ross 28, Miles 15, Criconia 10, Calzavara 10, Cortese 9, Morgillo 4, Thioune 4, Guerrieri 2, Janelidze. Coach: Valli.
Juvi Cremona: Iannuzzi 23, Blake 20, Reati 12, Nasello 7, Allen 7, Milovanovic 5, Vincini 4, Spizzichini 3, Roberto ne, Beghini ne. Coach: Crotti.

Articolo precedenteIl Basket Le Mura Lucca chiude il precampionato con una vittoria sulla Bruschi Valdarno
Articolo successivoPreseason: Buon test precampionato tra Cento e Forlì

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here