Dura i primi due tempi la resistenza del Basket Le Mura Lucca sul parquet dell’Umana Reyer Venezia. La terza forza della classe, ancora in corsa in Eurocup dove è attesa dai quarti di finale, si impone per 86-45. Pronostici della vigilia rispettati, dunque, anche se le biancorosse, sebbene abbiano gestito le rotazioni per concedere qualche minuto di riposo a Miccoli, al rientro dall’intervallo lungo non hanno tenuto mentalmente lo strapotere fisico delle locali.

Non è un caso, infatti, che le due top scorer di serata rispondano ai nomi di Shepard (25 punti e 16 rimbalzi) e Kuier (21 punti e dieci rimbalzi), senza dimenticare un cast di supporto qualificato come Villa e la belga Delaere. Doppia doppia per Kourtney Treffers, autrice di 18 punti e 14 rimbalzi.

Treffers, Miccoli, Parmesani, Natali e Morrison è lo starting five scelto da coach Andreoli. Mazzon risponde con un quintetto dal grande impatto fisico: Shepard, Kuier, Madera, Fassina e Yasuma.

Le ospiti impattano al confronto del “Taliercio”, una delle culle del basket italiano, con quella giusta intensità di chi non ha niente da perdere. Parmesani e Natali vanno a referto, tramutando in punti altrettanti palloni sporchi. Le venete ci mettono 2’50’’ prima di iscriversi al tabellino grazie al piazzato di Kuier. Ben orchestrata la circolazione di palla che libera la tripla vincente di Morrison, per quello che sarà uno dei pochi acuti della serata della statunitense. Un’ispirata Treffers, nove punti nel primo tempo per lei, e l’ex Natali issano Lucca fino al 12-18. L’ingresso in campo di Matilde Villa scuote le lagunari, fino a quel momento tenuta galla dal centro finlandese e dall’ex Sassari Shepard. Il parziale di 8-0, che vale il primo vantaggio di serata per la Reyer, viene condito da cinque punti filati della 18enne playmaker e dalla tripla di Kuier per il 20-18 con cui si chiude il quarto inaugurale.

I successivi dieci minuti ricalcano la falsariga dei precedenti. Tanta intensità, percentuali al tiro non sempre esemplari con un Basket Le Mura decisamente sul pezzo. La seconda tripla di Treffers sposta il punteggio sul 20-25. Le biancorosse, facendo ruotare il più possibile le cestiste, rispondono colpo su colpo alle locali fino alla tripla, griffata Kuier, del 31-29. È il punto di non ritorno della sfida. Prima dell’intervallo lungo, infatti, Venezia piazza il gap decisivo per effetto di “bomba” di Deleare, un gioco da tre di Shepard e un’altra bella virata sotto canestro del pivot americano. In un batter d’occhio Venezia si ritrova avanti di 13 punti sul 42-29.

Il terzo quarto diventa un monologo a tinte oro granate. Shepard, Kuier, Deleare e Villa puniscono la difesa lucchese. Gesam Gas e Luce Lucca non ha la forza di replicare, salvo qualche buono spunto a livello individuale. Il quarto e ultimo periodo serve soltanto alle giocatrici per rimpinguare le proprie statistiche, fissando il punteggio sul definitivo 86-45.
La mente di Lucca, con la salvezza diretta ora distante otto lunghezze complice il blitz siciliano di Crema, è rivolta a domenica prossima quando calerà l’Allianz Geas Sesto S.Giovanni, quinta forza della Techfind Serie A1.

Umana Reyer Venezia – Gesam Gas e Luce Lucca  86-45

(20-18, 42-29, 63-41)

Umana Reyer Venezia: Villa 12, Delaere 11, Pan ne, Madera 5, Yasuma 2, Fassina 8, Santucci ne, Shepard 25, Kuier 21 e Nicolodi 2 Allenatore: Andrea Mazzon
Gesam Gas e Luce Lucca: Cappellotto, Treffers 18, Natali 7, Tulonen 4, Parmesani 3, Bocchetti, Miccoli 2, Gilli 2, Frustaci e Morrison 7 Allenatore: Luca Andreoli

Arbitri: Stefano De Biase, Edoardo Ugolini e Andrea Coraggio

Photocredits: Foto A.Gilardi/Ag. Ciamillo-Castoria

Articolo precedentePronto riscatto Magnolia. Parks trascina Campobasso al successo su Brescia
Articolo successivoCentimetri sotto canestro. Egle Sventoraite è una nuova giocatrice del Famila Wuber Schio

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here