Famila Wuber Schio a lavoro per il test match contro Reyer Venezia. Domani, venerdì 18 settembre, alle ore 19 al PalaRomare di Schio. Partita non aperta al pubblico. Ultima amichevole prima dello start della Supercoppa, fissato per giovedì 24 settembre. Procede il lavoro delle Orange, sempre in attesa di completare il roster con Cloud e Dolson.

Primo trofeo stagionale che nella migliore delle ipotesi vorrebbe dire tre partite in quattro giorni, sarà dunque una settimana di lavoro psico-fisico intenso volto a prepare al meglio tutti gli aspetti del weekend che metterà in palio la “Famila Cup”.

Ultimo canestro in partite ufficiali fu il “buzzer beater” di Jillian Harmon per battere Geas di misura tra le mura amiche orfane del pubblico. Alle porte si prospettava la sfida con Praga, poi l’emergenza sanitaria ed il blocco definitivo.

Quei giorni mi lasciarono senza parole” – commenta Jillian Harmon – “Fu tutto così strano, se mi avessero detto che il mio sarebbe stato l’ultimo canestro seguito da 6 mesi di inattività avrei faticato a crederci. Eravamo in un momento cruciale della stagione, quel canestro era stato importantissimo, ma allo stesso tempo senza pubblico non fu la stessa cosa, poi il viaggio a Praga senza giocare, fu davvero strano”.

Anche se lo stop è stato lungo, giocare per noi è come andare in bici, basta ritrovare il feeling e poi si ricomincia. A Friburgo ci siamo espresse bene, due buone partite. Sarà complicato affrontare al massimo la Supercoppa, la speranza è di giocare tre gare, saremo pronte. Ci mancano ancora due giocatrici importanti, ma se ci esprimiamo al nostro meglio possiamo essere competitive.”

Non è ancora stato reso noto se sarà possibile per il pubblico assistere alle partite, ovvero se l’evento sarà a porte chiuse.

Ufficio Stampa famila Schio

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here