La A2 riparte dopo sette mesi di stop con la prima gara ufficiale: La Spezia e Alpo inaugurano la Coppa Italia Azimut 2020 in una gara che si rivela da subito ricca di emozioni.

L’avvio è equilibrato con le due squadre che si affrontano con attenzione senza sbilanciarsi troppo. Dopo una prima parte di sostanziale parità con botta e risposta da una parte all’altra Alpo prova il primo break con Dell’Olio (8-12), La Spezia, però, non si fa trovare impreparata e con Tosi e Packovski raggiunge prontamente le avversarie. Sul finale di quarto la nuova accelerazione delle venete vale il +7 (17-24) dopo i primi 10’.

nella foto Veronica Dell’Olio al tiro

Nella seconda frazione Alpo prova subito a scappare toccando il +12 con Vitara (17-29), La Spezia non ci sta e a 5’ dalla sirena dell’intervallo lungo lo svantaggio è dimezzato grazie ai centri di Templari ed Hernandez (30-36). Alpo cambia ancora passo e trascinata da capitan Vespignani, Conte e Vitari chiude il primo tempo in vantaggio di 10 punti (37-47).

nella foto Anastasia Conte (Alpo Villafranca) miglior marcatrice dell’incontro con 34 punti a referto

Nella ripresa Packovski suona la carica e La Spezia entra in campo con un altro spirito: dopo 24’ il gap è annullato con il canestro di Hernandez (54-54). Anastasia Conte prova a respingere gli assalti delle avversarie colpendo dall’arco, ma La Spezia non accenna a diminuire l’intensità e dopo aver raggiunto ancora una volta il pari mette la freccia e con il libero di Linguaglossa completa il sorpasso (60-59). Nel momento più difficile per la Drain By Ecodem, scivolata a -5, capitan Vespignani si carica la squadra sulle spalle trovando prontamente il pareggio.

L’ultima decina è infuocata con le due squadre che giocano a viso aperto su ritmi altissimi, ma rimanendo quasi sempre a contatto. A 2’ dalla fine La Spezia fa 1/2 ai liberi, mandando la partita all’overtime (85-85).

Alle due squadre, però, 5′ extra non bastano ed il primo supplementare si chiude sul 90 pari. Nel secondo overtime La Spezia prova il colpo con la bomba di capitan Templari che vale il +3 (95-92) a 2′ dalla fine. Alpo prova ad accorciare con Conte e Vespignani, ma La Spezia colpisce con Giuseppone e Sarai toccando quota 100 e il +4 a 60” dalla fine (100-96). Alpo non ci sta e con la tripla di Conte e i liberi di Dell’Olio trova il +1.

L’ultimo possesso di La Spezia finisce con un 1/2 di Packovski dalla lunetta: terzo overtime (101-101). L’ultimo overtime è decisivo: Alpo affondo il colpo e porta a casa il risultato guadagnando la semifinale.

Cestistica La Spezia – Alpo Villafranca  106-111 d.3t.s.
Parziali: (17-24, 20-23; 32-24, 16-14; 5-5; 11-11; 5-10)

La Spezia: Packovski 22, Templari 33, Hernandez 13, Moretti ne, Tosi 3, Tori ne, Della Margherita, Linguaglossa 9, Giuseppone 3, Guerrieri ne, Sarni 19, Amadei 4. All. Corsolini

Alpo: Vespignani 32, Conte 34, Dell’Olio 9, Reani 9, De Marchi, Gualtieri ne, Dzinic, Bertoldi, Vitari 11, Coser 8, Mosetti 6, Franco ne. All. Soave

Ufficio Stampa PMS Basketball

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here