Il weekend appena trascorso è passato nel silenzio più totale. Niente adrenalina pre partita, niente trasferta a Cagliari e nessuna analisi da parquet.

La Bruschi San Giovanni Valdarno dopo sei successi consecutivi si è infatti trovata a fronteggiare il Covid-19, arrivato come un fulmine a ciel sereno durante la scorsa settimana. A tracciare il punto della situazione è il patron Salvatore Argirò.

Siamo scossi, inutile nasconderlo. Quando leggi sui giornali le notizie o ascolti i notiziari televisivi è un conto, vederlo da vicino un altro. Abbiamo riscontrato all’interno del gruppo squadra tra staff e atlete diversi casi e da quel momento la nostra unica priorità è stata quella di mettere in sicurezza e nella condizione migliore ogni persona. Alla luce di quanto accaduto, anche il brillante inizio di campionato e gli ottimi risultati che ci stanno dando sul campo le giuste risposte al mercato effettuato in estate, passano obbligatoriamente in secondo piano.

Torneremo a giocare, torneremo a sfidare le nostre avversarie solo ed esclusivamente quando tutte le nostre giocatrici e il nostro staff starà bene. Il mio pensiero e il mio augurio va quindi a ognuno di loro per prima cosa, sperando tutto possa risolversi al meglio. Stiamo affrontando come squadre e movimento una battaglia internazionale trovandoci di fronte a una situazione ben più grande di realtà piccole come lo siamo noi e le altre squadre di A2 colpite in queste settimane.

Ci siamo sovvenzionati per le spese sproporzionate che dobbiamo affrontare per tutte le cure e spese contingenti al Covid. Credo sia quindi superfluo analizzare quanto e cosa potrà accadere prossimamente in campo: ribadisco che il mio pensiero è la salute del mio staff e delle mie giocatrici, oltre naturalmente a tutte le società che stanno affrontando questa brutto periodo augurando a tutti una pronta guarigione“.

Uff.Stampa Bruschi Bk Team-Polisportiva Galli                                                                      Foto: Giacomo Focardi

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here