Una mai doma Umbertide sfiora il colpo sul campo della corazzata San Giovanni Valdarno. La formazione di coach Staccini pur costretta a inseguire per larghi tratti nella ripresa, dimostra carattere rientrando nel finale e fallendo il possibile tiro del pareggio o sorpasso a due minuti dal termine. Alla PFU non basta la doppia cifra di Baldi, Cabrini e Stroscio per espugnare il PalaGalli.

SGV: Vespignani, Pulk, Ramò, Bove, Tibè
UMBERTIDE: Pompei, Stroscio, Cabrini, Kotnis, Baldi

Cronaca – Umbertide parte subito col piede giusto e grazie a Stroscio e Cabrini piazza il primo break della gara sul 4-7. Le toscane replicano con Bove e Ramò, ma Baldi e Giudice rispondono colpo su colpo mantenendo Umbertide avanti 12-13. Nel finale di quarto si accende Pulk, autrice del canestro che sigilla il 15-13 alla prima sirena.

Nella seconda frazione è ancora l’equilibrio a farla da padrone in avvio di quarto, poi San Giovanni Valdarno tenta l’allungo con Tibè e Pulk a segno per il 26-19. Umbertide però non molla e con Baldi e Kotnis rimane in scia, sul 29-24. Il finale è però tutto delle locali, che con Bove e Lazzaro confezionano nove punti di margine firmando il 35-26 all’intervallo.

Dopo la pausa lunga, Moriconi e Baldi insaccano i punti del meno sei, ma è una tripla della solita Cabrini a infiammare la contesa con il canestro del 37-34. Botta e risposta tra Milani e Pompei, ma sono cinque punti di Vespignani a creare nuovamente margine tra le due compagini. Lazzaro dalla lunetta rimette nove punti di distacco, ma la tripla di Stroscio tiene aperta la partita con le due formazioni che al trentesimo sono sul 46-40.

Nell’ultima frazione la formazione di Matassini prova a scappare, trovando in Tibè ma soprattutto nelle due triple in fila di Milani i canestri del nuovo allungo, sul 55-42 a sei minuti dal termine. Sembra una partita finita, ma Umbertide riaccende la fiamma e con tanto cuore inizia a ricucire il distacco dopo il timeout chiamato prontamente da Staccini. Cabrini colpisce da tre punti, Pompei da sotto e in un amen è di nuovo partita aperta, sul 57-50 a tre minuti dal termine. La Bruschi chiama sospensione, ma al rientro è ancora PFU: magia di Pompei, bomba di Stroscio e Umbertide è incredibilmente a meno due.

I palloni iniziano a scottare, Vespignani dall’arco non trova la via del canestro e la Pfu si ritrova il pallone dell’aggancio tra le mani. Cabrini prima e Stroscio poi non trovano però la via del canestro e Umbertide è così costretta al fallo sistematico che porta al bonus però dopo troppi secondi: la Bruschi si dimostra glaciale in lunetta e Umbertide è così costretta ad arrendersi, con Lazzaro e Pulk a sigillare il 62-55 finale.

Le parole di coach Michele Staccini: “Siamo stati molto bravi a ricucire tutti gli strappi che San Giovanni ha fatto nella partita e nel minuto finale abbiamo avuto anche la tripla del possibile vantaggio; purtroppo anche stavolta non sono arrivati i due punti ma stiamo continuando a crescere e dobbiamo guardare con fiducia alle prossime partite”.

Bruschi San Giovanni Valdarno – La Bottega del Tartufo Umbertide 62-55
(15-13, 35-26, 46-40, 62-55)

Bruschi San Giovanni Valdarno: Parolai ne, Vespignani 9 (1/3, 1/3), Olajide 3 (1/1 da 2), Lazzaro 5 (0/1, 0/2), Gatti, Bizzarri ne, Ramò* 7 (1/2, 1/3), Pulk 10 (1/4, 1/6), Milani 12 (3/12, 2/4), Bove 8 (2/2, 1/4), Tibè 8 (1/4, 2/2). Allenatore: Matassini A.

La Bottega del Tartufo Umbertide: Pompei 9 (3/4, 1/4), Olajide 2 (0/3, 0/1), Giudice 4 (2/4, 0/5), Bartolini ne, Kotnis 3 (0/3, 1/1), Cabrini 10 (2/5, 2/5), Speziali ne, Stroscio 10 (2/3, 2/5), Moriconi 3 (0/1, 1/4), Paolocci, Baldi 14 (6/13, 0/1). Allenatore: Staccini M.

Arbitri: Di Pinto F., Vittori M.

Photocredits: Mattia Zebi

Articolo precedenteB Femminile: Il Jolly Acli Basket Livorno non fa sconti. A Lucca l’ottava vittoria di fila
Articolo successivoSerie B: La Rucker vince con autorità sul campo del Bologna Basket 2016

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here