Quaranta minuti passati quasi totalmente in apnea. Ciò che contava, però, erano i due punti, e la Techfind San Salvatore li ha fatti suoi, superando al PalaVienna la FeBa Civitanova Marche con il punteggio finale di 64-62.Un successo che consente alle giallonere di muovere la classifica dopo due battute d’arresto in fila e di affrontare con maggior serenità la settimana di sosta per le Final Eight di Coppa Italia.

LA GARA – L’inizio della Techfind è da incorniciare: determinate a riprendere la loro marcia, Granzotto e compagne approcciano la sfida con aggressività: la difesa produce palle recuperate in serie, mentre sul fronte offensivo gli uno contro uno delle selargine mettono in grande difficoltà le ospiti, subito in doppia cifra di svantaggio (14-4) e apparentemente incapaci di contenere l’attacco avversario (25-13 al 10’).

Le cose, invece, cambiano radicalmente in avvio di secondo quarto. Civitanova Marche, decisa a reagire dopo la sconfitta di giovedì in casa della Virtus Cagliari, gira delle viti in zona difensiva e trova continuità in attacco. Rosellini e compagne piazzano un break di 10-0, mentre la Techfind attraversa una lunghissima impasse offensiva (il primo canestro del secondo quarto arriva dopo quasi 6 minuti di gioco). Le marchigiane toccano il -3 con Paoletti, ma la tripla di Mura restituisce il sorriso a Selargius prima della pausa lunga (37-31 al 20’).

Al rientro in campo la Feba conferma la sua crescita: Trobbiani impatta, poi Bocola – dalla lunetta – consegna alle sue il primo vantaggio del match. Si va avanti punto a punto, poi la Techfind ritrova il suo attacco e vola sul +9 dopo la tripla di Pinna (51-42). Dall’altra parte Rosellini non ci sta, e riequilibra il match sul 51-47.

Nell’ultimo quarto la Techfind prova più volte a piazzare l’allungo decisivo (Ceccarelli a segno per il +8), ma Civitanova è abile a tenersi in linea di galleggiamento. Negli ultimi due minuti la formazione di Carmenati ci crede più che mai, con il canestro di Dzinic che vale il -2. Dall’altra parte Cutrupi sembra scrivere definitivamente la parola fine sul match, clamorosamente riaperto, però, dalla tripla dall’angolo di Binci per il 63-62. Dzinic, poco dopo, non capitalizza il tiro del possibile sorpasso, allora Simioni, a cronometro fermo, fa calare definitivamente il sipario sul match, consegnando al San Salvatore la vittoria numero 11 in stagione.

Techfind San Salvatore-Feba Civitanova 64-62
Parziali: 25-13; 37-31; 51-47

Techfind: Simioni 8, Granzotto 15, Manzotti 15, Cutrupi 9, Ceccarelli 9, Melis ne, Mura 5, Pandori, Pinna 3, Loddo ne, Demetrio Blecic, El Habbab ne. Allenatore: Fioretto

Feba: Rosellini 8, Dzinic 11, Trobbiani 4, Castellani 4, Zanetti, Paoletti 13, Bocola 11, Bolognini 6, Binci 5, Pelliccetti ne. Allenatore: Carmenati

Arbitri: Canali e Tomasello

Credits: Andrea Cicotto – Basket San Salvatore

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here