Una battaglia epica. Questo l’unico possibile titolo di un match indimenticabile, 40 minuti di agonismo intenso e feroce che, al suono della sirena, hanno visto esultare per la seconda volta consecutiva una O.ME.P.S. BricUp Battipaglia brava a mettere in campo qualità e nervi d’acciaio nel convulso finale e capace, così, di superare una altrettanto splendida Dondi Multistore Vigarano alla quale non si possono che tributare meritatissimi applausi. Risultato finale: 91-88.

La cronaca
Inizio complicato per una O.ME.P.S. BricUp scesa in campo contratta. Al 3′, le ospiti sono avanti di 8 (3-11). La reazione, però, è immediata ed è guidata da McCray. A metà frazione, le padrone di casa sono sul -2 (11-13). L’equilibrio ritrovato rimane pressoché immutato fino al termine di un primo periodo frizzante e disputato meglio dalle ospiti che, al 10′, sono avanti di 4 (21-25).

Nel secondo quarto, come avvenuto in quel di Vigarano, inizio veemente di Battipaglia che, con due triple di Melgoza e Mazza, si porta in vantaggio (27-25 all’11’). Il match è bellissimo e assai vibrante e il merito è di entrambe le squadre che, nonostante la posta in palio sia elevatissima, giocano con ardore e senza risparmiarsi. Intanto, in questa fase, sono le padrone di casa a farsi preferire e grazie, in particolar modo, a Bocchetti ed Hersler, il loro vantaggio, a metà periodo, tocca le 8 lunghezze (38-30). Nonostante ciò, la O.ME.P.S. BricUp non riesce a scrollarsi di dosso una Dondi Multistore orgogliosa e determinata. Anzi. Nella seconda metà della frazione, complice qualche disattenzione difensiva di troppo, le ospiti (tra le cui fila è di spessore l’esordio di Marinkovic) si riavvicinano pericolosamente. All’intervallo lungo, Battipaglia è avanti di 3 (50-47).

Anche nel terzo quarto si assiste ad una partenza sprint di Battipaglia che, trascinata dai canestri di Melgoza, vola rapidamente sul +9 (56-47 al 22′). Ma, come nella frazione precedente, nuovo e immediato rientro ospite: al 25′, le padrone di casa sono nuovamente avanti di 3 (58-55). E non è finita: la prepotente prova atletica di Yurkevichus (alla fine saranno ben 24 i rimbalzi da lei catturati) e una splendida Bestagno consentono prima l’aggancio (63 pari) al 27′, poi il sorpasso (63-67) un minuto dopo. Nel momento più complicato, però, Battipaglia reagisce e, firmando un parziale di 6-0, torna a mettere la testa avanti. Al 30′, la O.ME.P.S. BricUp è avanti di 2 (69-67).

Nell’ultimo quarto succede di tutto: 10 minuti di pura adrenalina durante i quali si alternano, in un crescendo esaltante, sorpassi e controsorpassi. Vigarano tenta il tutto per tutto per portare a casa due punti vitali, Battipaglia resiste aggrappandosi alle sue tre straniere (eccellenti anche questa sera). Al 33′, siamo sul 72 pari. A metà frazione, la O.ME.P.S. BricUp è avanti di 1 (75-74). Al 38′ siamo di nuovo in parità (85-85). Oramai è una battaglia di nervi, una battaglia che il bel canestro di McCray sembra risolvere in favore delle padrone di casa (87-85 a 50 secondi dal termine), ma, sul ribaltamento, Marinkovic si inventa la tripla del sorpasso ospite (87-88 a 40 secondi dalla sirena conclusiva). Le biancoarancio, però, non ci stanno e, a 27 e a 10 secondi dal termine, con Hersler, si presentano due volte sulla lunetta: il cuore e le mani della svedese non tremano e il suo 4/4 complessivo porta la O.ME.P.S. BricUp avanti di 3 (91-88).

Il punteggio non cambierà più perché Battipaglia, come avvenuto contro Campobasso, difende splendidamente sull’ultimo possesso ospite costringendo Marinkovic a un tiro dall’enorme coefficiente di difficoltà che si spegne lontano dal bersaglio. Al suono della sirena, esultanza senza freni per le padrone di casa che conquistano, grazie ad un cuore enorme, due punti fondamentali in chiave salvezza. Per Vigarano, uscita dal campo a testa altissima, nulla da recriminare ed anzi la consapevolezza di avere ancora molto da dire in questo campionato. Risultato finale: 91-88.

O.ME.P.S. BricUp Battipaglia – Dondi Multistore Vigarano 91-88
(21-25; 50-47; 69-67; 91-88)

Battipaglia: Logoh ne, Melgoza 14, Moroni 5, McCray 21, Seka ne, Mazza 3, Potolicchio 3, Hersler 24, Opacic 4, Bocchetti 15, Dione ne, Mattera 2. Coach: Scotto Di Luzio.
Vigarano: Bestagno 26, Sorrentino 4, Albano 15, Valensin, Rosset 8, Migani ne, Laterza 2, Castelli ne, Yurkevichus 15, Guilavogui 3, Marinkovic 15. Coach: Castelli.

Ufficio Stampa Polisportiva Battipagliese

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here