Nella prima gara interna disputata al PalaNat alla presenza del pubblico, l’Allianz Geas supera la E-work Faenza per 75-56. Dopo aver incassato in settimana le brutte notizie dell’infortunio di Giulia Arturi (lesione del legamento crociato) – cui è stato dedicato uno striscione e diversi cori in un commovente momento tra primo e secondo quarto – e di Jazmon Gwathmey, che tornerà prossimamente in seguito al colpo alla testa accusato nella prima partita di campionato, Sesto ottiene i primi 2 punti della stagione con una buona prestazione delle atlete a disposizione, con cinque giocatrici in doppia cifra di punti su sette totali.

Il primo periodo procede abbastanza in equilibrio, con il Geas capace di aprire lo scontro con un 12-0 di carattere (con 5 di Graves e Crudo), cui subito però risponde la neo-promossa Faenza con un 7-0 macinato da più interpreti di volta in volta; nella frazione seguente le rossonere riescono però a stringere le maglie della propria difesa, facendone il punto di partenza per attacchi ravvicinati ed efficaci che si traducono in un profondo break totale di 23-4 in 6’40’’. Dopo 5’ dalla ripresa le ragazze di coach Zanotti raggiungono il massimo +23, subito prima che Faenza provi ad accorciare producendo un rapido 7-0 e tornando a -16. I tentativi delle ospiti non cessano nel quarto quarto, ma le ragazze di coach Sguaizer non riescono a superare lo scoglio del -12, ricadendo nei minuti finali fino a -19 (75-56).

Buona serata al tiro per Sesto, che chiude con il 54% da due, il 365 dall’arco e il 71% a gioco fermo; un po’ inferiori le prestazioni delle ospiti, che centrano il bersaglio con il 37% da due, 36% da tre, ma con 4/4 alla lunetta. Le rossonere si dimostrano decise anche dentro il pitturato, strappando 38 rimbalzi totali contro i 32 delle avversarie. A pesare sul rendimento di Faenza anche le numerose, 16, palle perse (di cui 7 recuperate direttamente dalle lombarde). Top scorer della serata Sara Crudo, oltremodo precisa (3/3 da due e 5/6 da tre), che continua la striscia positiva iniziata a Moncalieri aggiungendo un totale di 21 punti, 3 rimbalzi e 2 assist. Doppia doppia per le lunghe Bashaara Graves e Ivana Raca, rispettivamente da 17+11 e da 12+10; sfiorano invece la doppia doppia Caterina Dotto e Valeria Trucco, che fanno registrare 11 punti con 8 assist e 11 punti con 9 rimbalzi. Tra le ospiti si distinguono Davis (13), Policari (12) e Schwienbacher (10), mentre Kunaiyi-Akpanah produce 8 punti e 8 rimbalzi.

La prossima domenica alle 18 l’Allianz Geas sarà ospite del top team di Schio, reduce da due successi con Lucca e Moncalieri: per quella data coach Zanotti dovrebbe poter disporre nuovamente con sicurezza di Elisa Ercoli, mentre sono attesi prossimamente i ritorni di Jazmon Gwathmey e di Ilaria Panzera.

Ecco il link al tabellino completo della partita:

Coach Cinzia Zanotti nel dopogara – “Il periodo non è di sicuro dei più fortunati: le ragazze hanno reagito bene; considerando che non è neanche facile allenarsi, avevo chiesto loro molta concentrazione e devo dire che l’hanno messa. Purtroppo le rotazioni sono ridottissime, ma stasera è stato fatto un buon lavoro anche da quel punto di vista. I 2 punti in casa stasera erano da prendere e mi sembra che la partita sin da subito si sia messa sul binario giusto per noi.

Il profondo parziale del secondo quarto è nato soprattutto da buone azioni difensive che ci hanno permesso di andare velocemente al tiro nell’altra metà campo; è nato inoltre da scelte più attente, per esempio contro la difesa a zona schierata da Faenza, contro la quale era necessario solamente avere pazienza e continuare a insistere. Così facendo abbiamo trovato buone soluzioni, con Crudo spalle a canestro, Graves e Trucco libere dentro l’area; il tutto a indicare come se non ci facciamo prendere dalla frenesia le cose vengano meglio.

Per i prossimi tempi, dobbiamo continuare come stiamo facendo, con la sicurezza che rientrerà Ercoli, che si allenerà per tutta la settimana con noi, e con la speranza che possano tornare anche Panzera e Gwathmey a breve, in modo da riuscire ad alzare il livello dell’allenamento”.

Ufficio Stampa Allianz Geas                                                                                       Photocredits: Marco Brioschi

Articolo precedenteElite Basket Roma e Talea Basket insieme per il basket femminile
Articolo successivoA1 TechFind: San Martino subito con le marce alte. Sassari sconfitta 97-72

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here